Funicolare da Ponte Vecchio a Belvedere: Si può fare

L'intervento privato sulla ex Caserma di Costa San Giorgio potrebbe regalare a Firenze una funicolare per la collina


 Lo avevamo anticipato lo scorso settembre e adesso, a lavori di risanamento iniziati, l'idea di poter risalire la collina dall'Arno al Belvedere con una funicolare diventa un progetto praticabile.
La novità arriva infatti dalla Soprintendenza, per Andrea Pessina titolare della delega statale, il progetto non vedrebbe ostacoli da parte di chi tutela il patrimonio storico ed il paesaggio.

Fiorentini e turisti potrebbero così godersi lo spettacolo dello skyline senza arrampicarsi per Costa San Giorgio o affrontare i dossi dei Bastioni da San Niccolò. La culla della cultura avrebbe un servizio di trasporto dedicato, ecologico e funzionale al pari di altre località turistiche italiane divise tra fiume e collina ed in cui l'inserimento di funicolari ha incrementato l'accessibilità turistica, facendo scoprire anche ai residenti una città data spesso per scontata.

La riqualificazione dell'immobile che occupa gran parte della collina è iniziata e l'investimento da parte della famiglia Lowenstein potrebbe comprendere anche questo ammodernamento che nessuno avrebbe potuto finanziare altrimenti.
 La famiglia argentina ha ottenuto in questi giorni anche ulteriori rassicurazioni regionali e locali sulla nuova strada che allontanerà il traffico da Cafaggiolo, la residenza di caccia dei Medici dove sorgerà un lussuoso Resort con campi da tennis, piscine, area benessere all'aperto ed una tenuta stellare costellata di casolari ad uso ricettivo.
Al momento la curva di Cafaggiolo è tristemente nota per il numero di vittime che negli anni sono finite contro muretti, alberi e nei fossati. Una curva "maledetta" che però il pubblico non è riuscito a mettere in sicurezza, operazione che potrebbe concretizzarsi con l'operazione di un privato che sulla curva vorrebbe far correre i cavalli, destinando alle autovetture una direttrice ai piedi della collina, dritta e di ampio scorrimento.

Tornando alla funicolare, il progetto era stato accennato da un assessore fiorentino che oggi è presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani. La realizzazione della nuova struttura ricettiva di lusso che sorgerà sulla riva sinistra dell'Arno porta oggi uno sponsor privato ad aprire un varco tra Ponte Vecchio ed il Belvedere che interesserà anche il Giardino di Boboli. Tutti percorsi ad uso e consumo degli ospiti del nuovo Resort urbano, e non potrebbe essere altrimenti, ma anche a servizio della città grazie ad una visione di recupero condiviso con la città di Firenze.

Firenze vuole crescere? I Lowenstein, arrivati per esplorare la Toscana in un giorno di pioggia e fango in cui anche il più entusiasta travel blogger sarebbe rientrato in albergo, sono pronti ad offrire il loro contributo. "Siamo solo custodi del patrimonio" hanno tenuto a sottolineare ogni volta che hanno preso la parola in pubblico.

Antonio Lenoci