E78 Grosseto-Siena: Anas approva il progetto definitivo del lotto n. 9

Ripartono i cantieri in provincia di Siena. 'Asse dei vivai' a Pistoia, la Regione conclude il progetto di fattibilità tecnica


Il Consiglio di Amministrazione dell’Anas ha approvato, nella seduta di lunedì 20 novembre, il progetto definitivo del lotto n. 9 della strada statale 223 “di Paganico”, nell’ambito del progetto di adeguamento a quattro corsie dell’itinerario E78 Grosseto-Siena. Il lotto n. 9, per un investimento complessivo di 162 milioni di euro finanziati dal contratto di programma Anas, riguarda un tratto di 11,8 km nei comuni di Sovicille, Murlo e Monticiano, in provincia di Siena, e congiunge il tratto già ammodernato fino a Orgia con il tratto in corso di ultimazione (maxi lotto). In conformità agli altri lotti realizzati, il progetto prevede l'allargamento a 4 corsie mediante la realizzazione di una nuova carreggiata in affiancamento all'esistente, con una larghezza complessiva di 22 metri, oltre alla realizzazione di complanari per il raccordo alla viabilità locale. Il tracciato si sviluppa interamente all’aperto e comprende la realizzazione di 3 svincoli a livelli sfalsati, la costruzione di 4 nuovi viadotti sul fiume Merse e sul fosso Ornate oltre a numerose altre opere minori (3 cavalcavia, 3 sottopassi, 12 ponti sui corsi d’acqua). Il progetto definitivo approvato recepisce le modifiche, integrazioni e adeguamenti stabiliti dagli Enti competenti nell’ambito della conferenza servizi che si è svolta a maggio dello scorso anno. Una volta ottenuto il parere positivo del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici sarà possibile chiudere la conferenza di servizi e inviare il progetto al Cipe. Con l’approvazione del Cipe sarà possibile eseguire la progettazione esecutiva e quindi avviare le procedure di affidamento dei lavori entro il 2018.

La Regione Toscana ha completato il progetto di fattibilità tecnica ed economica del cosiddetto 'Asse dei vivai' a Pistoia, nuova strada per collegare la viabilità principale (via dei Bonechi e SP 1 'Variante pratese') ad un nuovo casello autostradale da realizzare ad est dell'attuale uscita di Pistoia in occasione dei lavori per la realizzazione della terza corsia lungo l'autostrada A11. Tutta la documentazione, circa 40 elaborati, verrà ora trasmessa al Comune. L'intervento sarà realizzato da società Autostrade all'interno dei lavori della terza corsia della A11 nella tratta Firenze-Pistoia, per la quale nei giorni scorsi si è tenuta a Roma la conferenza dei servizi tra tutti gli enti interessati.

"Con la redazione di questo progetto - spiega l'assessore regionale a infrastrutture e trasporti Vincenzo Ceccarelli in una lettera inviata ieri al sindaco di Pistoia - la Regione ha mantenuto l'impegno che si era assunta con il Comune nell'ambito dell'accordo di programma per 'Pistoia capitale italiana della cultura 2017'. Adesso che il progetto di fattibilità è completato, l'amministrazione locale potrà valutare meglio gli effetti dell'intervento".

L'accordo di programma per 'Pistoia capitale italiana della cultura 2017" prevedeva anche la redazione dello studio di fattibilità della così detta 'strada interquartiere a nord'. La Regione ha portato a termine anche questo elaborato, che è già stato trasmesso al Comune nei mesi scorsi.

Redazione Nove da Firenze