Cantieri Tramvia a Santa Maria Novella: allarme sulla nuova viabilità

I dipendenti del trasporto locale si dichiarano preoccupati per la nuova organizzazione della viabilità


La RSU di Ataf interviene dopo i cambiamenti apportati alla viabilità in santa Maria Novella a seguito dei cantieri necessari alla realizzazione dei capolinea della Linea 2 e della Linea 3 del tram.

Intervengono affinché "si provveda con urgenza a scongiurare l'irreparabile" gli autisti del trasporto locale fiorentino mostrando le immagini della nuova viabilità in un corridoio tra i cantieri condiviso da pedoni, ciclisti e mezzi pesanti del trasporto passeggeri. 

Parlano di un "rischio alto" gli autisti che si sono trovati a dover gestire il transito di "turisti con la valigia e ciclisti contromano". Denunciano una "situazione già molto delicata in orario notturno" a causa della cantierizzazione dell'area.

Problematica anche "l'immissione verso la fermata SMN Scalette" infatti i mezzi invaderebbero la corsia delle auto dirette verso piazza dell'Unità d'Italia.
LA RSU avverte che "in mancanza di provvedimenti saremo costretti a dare disposizione di percorrere itinerari alternativi onde evitare danni ai passanti".

Lunedì è previsto tra gli addetti ai lavori un incontro che dpche possa scongiurare altri scioperi e dare risposte ai problemi sollevati recentemente in merito al trasporto locale, in ballo la riorganizzazione delle linee con l'entrata in esercizio della nuova Tramvia e l'occupazione del comparto a regime, ma anche problemi legati alla sicurezza a bordo dei mezzi e, dopo l'incidente di Bagno a Ripoli, anche sulla sicurezza stradale.

Redazione Nove da Firenze