DASPO per i tifosi bresciani armati di manganello e tubo

Lo scorso novembre, dopo “Empoli-Brescia”, la polizia intervenne per impedire il contatto tra le due tifoserie


QUESTURA — Nei giorni scorsi sono stati notificato DASPO per 3 anni a due tifosi bresciani che lo scorso 29 novembre ad Empoli, dopo l’incontro di campionato, erano stati sorpresi dai poliziotti del Commissariato cittadino con in mano un manganello telescopico di ferro e un tubo di plastica. Quel venerdì, al termine della partita di calcio di serie B “Empoli - Brescia”, la carovana di pullman e di auto della tifoseria ospite, scortata dalla forze dell’ordine, fu improvvisamente bloccata all’incrocio tra via Toscoromagnola e via Masini da un gruppo di ultrà della squadra di casa. La polizia intervenne subito evitando che la situazione potesse degenerare e che i due gruppi venissero a contatto. Durante l’attività gli agenti fermarono i due bresciani - entrambi di 27 anni - trovati in possesso di strumenti atti ad offendere. Lo stesso giorno i due 27enni furono denunciati per il possesso ingiustificato di quelli oggetti e successivamente la Questura del capoluogo Toscano ha emesso nei loro confronti provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazione sportive.

Redazione Nove da Firenze