Chiusura dei Seggi, attesa per i risultati. Affluenza in calo al 71,6%

A Lucca affluenza in calo, migliora invece Viareggio rispetto al 2006. Oltre 700mila i cittadini toscani chiamati alle urne.


ELEZIONI AMMINISTRATIVE — Battaglie decisive a Siena, Arezzo e Grosseto dove i risultati sono attesi con trepidazione all'interno delle sedi di partito, al pari di quanto accade nel Consiglio comunale di Firenze dove la seduta slitta per l'assenza dell'intero gruppo del PD richiamato in aula dal Presidente Eugenio Giani, che si scusa con i presenti e ringrazia le opposizioni per essere al loro posto.

Elezioni comunali del 15 - 16 maggio. Affluenza TOSCANA 71,60 - precedente 72,98

AREZZO 73,71 - precedente 74,81
FIRENZE 71,37 - precedente 70,48
GROSSETO 70,94 - precedente 77,41
LIVORNO 80,23 - precedente 83,26
LUCCA 69,96 - precedente 73,84
MASSA-CARRARA 66,30 - precedente 70,91
PISA d 66,28 - precedente 64,44
SIENA 76,52 - precedente 77,43
PRATO 63,57 - precedente 61,65


A Lucca, si vota per il rinnovo del consiglio provinciale e di quatto amministrazioni comunali: Seravezza, Piazza al Serchio, Altopascio e Pieve Fosciana.

A Castiglione della Pescaia c'è stata tensione, dopo le polemiche per l’appello al non voto da parte del Pdl e del sindaco uscente, nonché portavoce regionale del partito di Berlusconi, Monica Faenzi, alcuni militanti di partito sarebbero stati individuati vicino ai seggi per invitare all'astensione.

Sono 33 i Comuni toscani al voto per le elezioni amministrative.
La Provincia più interessata è quella di Arezzo con: Anghiari, Castiglion Fibocchi, Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana, Montevarchi, Ortignano Raggiolo, Pratovecchio, Sansepolcro.
Segue la provincia di Grosseto, si è votato a Castiglione della Pescaia, Gavorrano, Orbetello, Roccalbegna e Scansano.
Nel pisano 5 Comuni: Buti, Cascina, Lari, Santa Luce e Vecchiano. In lucchesia: Altopascio, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana e Seravezza.
In provincia di Siena: Chiusi e Trequanda. Nel livornese: Rio Marina e a Capraia Isola. In provincia di Massa Carrara a Montignoso e Pontremoli.
Si è votato anche a Figline Valdarno e Carmignano, per le rispettive province di Firenze e Prato

Per i comuni sopra i 15.000 abitanti è previsto l'eventuale doppio turno, nel caso in cui nessun candidato superi il 50% dei consensi.

Il voto ha grande rilievo anche a carattere nazionale, perché il voto ha preso le connotazioni del giudizio del popolo sull'operato dell'esecutivo nazionale. Il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si è esposto direttamente nella circoscrizione milanese e sono in ballo città importanti come Torino, Napoli e Bologna.

Redazione Nove da Firenze