Rubrica — Editoria Toscana

Attacco all’arte. La bellezza negata

La presentazione del libro di Simona Maggiorelli domenica 2 aprile alle ore 11. 00 presso la Ibs


Il libro “Attacco all’arte. La bellezza negata”di Simona Maggiorelli, con la prefazione di Tomaso Montanari, L’asino d’oro Edizioni, affronta, con una documentazione rigorosa, il linguaggio delle immagini che, durante il percorso artistico dell’uomo, dalla preistoria ai giorni nostri, è stato spesso svuotato di senso, negato o distrutto.

L’indagine dell’autrice attraversa le varie epoche connettendo stili e realtà tanto lontane nel tempo ma unite da uno stesso comportamento perverso. Dalle pitture rupestri del Paleolitico, considerate per tanto tempo false, alla distruzione dei simboli di culture precedenti ad opera dei jihadisti dell'Isis fino all’arte contemporanea appiattita da un mercato sempre più standardizzato e considerata alla stregua di prodotto di consumo, le immagini sembrano aver subito da sempre attacchi violenti.

"Il linguaggio silenzioso delle immagini - scrive Simona Maggiorelli - è sempre stato guardato con sospetto nella storia occidentale. E in ogni caso considerato inferiore, rispetto a quello cosciente e articolato che si esprime attraverso la parola".

Simona Maggiorelli, grazie alla sua ricerca che dura da anni, con interviste a personaggi autorevoli, storici, critici e studiosi dell’arte, racconta dei ripetuti attacchi all’arte indagando e approfondendo i vari aspetti. Uno tra i quali è rappresentato dalle tre religioni monoteiste.

Il libro, diviso in quattro capitoli, presenta interventi di Jean Clottes, Ian Tattersall, Cavalli Sforza, Telmo Pievani per la parte che riguarda i graffiti delle caverne preistoriche, mentre si confrontano sull'iconoclastia wahabita dell’Isis Paolo Matthiae, Francesco D’Agostino, Maria Bettetini, Paolo Brusasco Silvia Ronchey. Invece Salvatore Settis, Tomaso Montanari, Vezio De Lucia, Adriano La Regina e Massimo Bray danno il loro contributo denunciando l’attacco alla tradizione della tutela dei beni artistici e culturali, operata da tutti i governi italiani fin dagli anni ’80.

L’ultimo capitolo è riservato all’arte contemporanea, dove nella società delle immagini in cui siamo immersi, non trova spazio una vera ricerca di contenuto delle immagini, al di là della pubblicità e di un linguaggio standardizzato a livello mondiale.

Chiude il volume una importante intervista di approfondimento teorico allo psichiatra Massimo Fagioli

Simona Maggiorelli è giornalista professionista, ha lavorato nei quotidiani Liberazione, Il Giornale, La Nazione ed Europa, come cronista culturale e critico d’arte. Dal 2002 nella redazione del settimanale Avvenimenti e dal 2006 a Left, per cultura e scienza. Ha diretto la rivista trimestrale Teatro da Quattro Soldi, e ha collaborato con Hystrio, East e altre riviste specializzate.

Attacco all’arte La bellezza negata

di Simona Maggiorelli

L’asino d’oro Edizioni, 2017

Collana: Le Gerle 

Editoria Toscana — rubrica a cura di Cecilia Chiavistelli

Cecilia Chiavistelli

Cecilia Chiavistelli — Giornalista, ha lavorato al Nuovo Corriere Fiorentino e Testate on line. Da anni si occupa di immagine e comunicazione per varie aziende con particolare attenzione al settore interior design. Nata a Poggibonsi (SI), ha studiato grafica a Palazzo Spinelli. Per inviare le vostre domande o per richiedere consulenze di interior design potete scrivere a: lifestyle@nove.firenze.it

E-mail: lifestyle@nove.firenze.it