Arriva Florence, occhi puntati sul grande asteroide

La Nasa ne ha tracciato il passaggio a distanza di sicurezza


Telescopi puntati sull'enorme asteroide a caccia di informazioni utili per l'umanità. In ottobre è previsto il passaggio di un asteroide vicino alla Terra ma prima c'è Florence, 4 chilometri e 500 metri di diametro, una mole impressionante a giudizio di Paul Chodas, direttore del Centro per lo studio dei Near-Earth Object (CNEOS) della Nasa al Jet Propulsion Laboratory di Pasadena. 

Appuntamento a partire dalla notte del 31 agosto con l'asteroide scoperto in Australia nel 1981 e dedicato a Florence Nightingale che transiterà nuovamente alla stessa distanza solo dopo il 2500.

Spiegano gli esperti di Focus "Transiterà a 7 milioni di km dalla Terra, circa 18 volte la distanza Terra-Luna: secondo la Nasa si tratta dell'asteroide più grande in passaggio ravvicinato da quando questi oggetti celesti furono scoperti, un secolo fa... Il fly-by non comporta alcun rischio - Florence è sorvegliato speciale della Nasa dal 1998 - ma rappresenta una ghiotta occasione dal punto di vista scientifico: dimensioni e prossimità ne fanno l'obiettivo ideale per i radiotelescopi terrestri, che potranno stabilirne le dimensioni precise e osservarne la superficie con un dettaglio fino a 10 metri. In questi giorni Florence raggiungerà una magnitudo 9 e sarà chiaramente visibile anche con piccoli telescopi mentre si muove nelle costellazioni del Pesce Australe, del Capricorno, dell'Aquario e del Delfino".

Redazione Nove da Firenze