Vicenda Castello: Veltroni convoca a Roma i vertici PD di Firenze


I convocati sono i quattro candidati alle primarie per l’elezione a sindaco di Firenze, tra cui l’assessore Graziano Cioni, indagato nella vicenda. La convocazione dei vertici fiorentini del Pd da parte del segretario Walter Veltroni'? Nessun commissariamento, secondo il sindaco che riafferma la regolarità degli atti che riguardano l'area di Castello e in particolare della convezione stipulata il 18 aprile 2005 tra tra il Comune di Firenze e Fondiaria-Sai, che in merito all’inchiesta avviata dalla magistratura, esprime piena fiducia nell’attività della magistratura, certa che nelle sedi competenti sarà acclarata la piena legittimità e correttezza del proprio operato.
Nell'inchiesta sulle irregolarità al Multiplex oggi il sequestro del cantiere è stato convalidato dal GIP. L'assessore all'urbanistica Gianni Biagi afferma che a Novoli nel caso del Multisala e del Centro commerciale annesso tutto è stato fatto secondo le regole. "L'ultima novità che emerge dall'analisi delle carte è che il parere di fattibilità della Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo riguarda 9 sale per 2.195 posti -interviene la De Zordodi Unaltracittà/Unaltromondo- mentre l'autorizzazione relativa alla legge regionale riguarda 7 sale per 1.410 posti. In ogni caso qualcosa non torna, visto che un progetto necessita di ambedue i permessi. C'è inoltre un altro particolare: il Piano di Recupero dell'area ex FIAT di Novoli, di cui la Multisala è solo una parte, risulta scaduto e, secondo la normativa regionale, dal 4 luglio è privo di efficacia per le parti non attuate, e lo continuerà ad essere, nonostante la richiesta della 'Immobiliare Novoli spa' per una nuova proroga di 5 anni (dopo i 2 già ottenuti), fino a quando il Comune non rinnoverà la convenzione, come previsto da una proposta di delibera attualmente all'esame del Consiglio Comunale. Così risulta dalla Delibera di Giunta del 10 novembre. Proprio su questi due aspetti oggi ho presentato una integrazione al mio precedente esposto alla Procura della Repubblica; si tratta infatti di due punti che mettono in luce ancora una volta le modalità con cui l'amministrazione ha "seguito" un intervento di queste dimensioni e di questo impatto".
Tuttavia le vicende giudiziarie preoccupano il partito di maggioranza abbastanza per spingere a commissionare un sondaggio telefonico che la SVG di Trieste sta realizzando sugli orientamenti dei fiorentini circa le primarie PD.

Redazione Nove da Firenze