Rubrica — Fiorentina

A Benevento tripletta viola

Approccio positivo alla gara. Centrocampo solido e ripartenze efficaci. In goal Benassi, Babacar e Thereau. Buon esordio di Lo Faso


La Fiorentina affronta in maniera adeguata la trasferta di Benevento. Non pecca di presunzione e conquista una vittoria importante per la classifica. Pioli dimostra di aver fatto un buon lavoro. Dopo la buona prova contro l'Udinese, la Fiorentina conferma i progressi di gioco. L'avversario era modesto, ma i Viola hanno conservato la concentrazione per tutta la gara, senza quei cali di tensione che, in molte occasioni, hanno fatto subire goal.

La Fiorentina comincia all'attacco e dopo sette minuti ha un'occasione con un tiro da fuori di Benassi che Brignoli para. I Viola dominano e al 16' una punizione di Biraghi colpisce la traversa.

Dopo un minuto arriva il vantaggio viola: Simeone difende abilmente il pallone e serve Benassi che dal limite dell'area mette in rete. La Fiorentina continua a premere. Al 34' Simeone dalla sinistra impegna Brignoli Poi su calcio d'angolo Pezzella colpisce di testa ma la palla è sopra la traversa. Il Benevento ci prova al 35' con un bel tiro di Cataldi che colpisce il palo.

Nel secondo tempo Pioli sostituisce Simeone con Babacar. Ed è proprio il senegalese a segnare il raddoppio al secondo minuto su cross di Veretout. Sul goal c'è un sospetto di fuorigioco, ma l'arbitro, dopo il verdetto del Var, convalida la rete.

La squadra viola controlla la gara, il Benevento cala d'intensità e subisce al 21' il terzo goal: Babacar lanciato a rete da Chiesa è steso da Brignoli. Il rigore è netto, dal dischetto batte Thereau e segna. La partita è, praticamente, chiusa. Pioli toglie Chiesa e fa esordire Lo Faso che al 42' sfiora il goal con un bel tiro dal limite. La partita finisce tre a zero. Una vittoria meritata che dà continuità e aiuta ad affrontare al meglio la gara di mercoledì sera contro il Torino.

Parla così Stefano Pioli ai microfoni di Premium: “Abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo all’inizio, abbiamo però avuto poi continuità e la mentalità giusta per vincere questa partita. Rigore e screzio Baba-Thereau? C’è chi è designato a battere i rigori, e non era Babacar. Lo capisco perché sta giocando poco e aveva voglia di segnare, ma ci sono dinamiche da rispettare. Comunque tutto risolto. Benassi? Con lui e altri abbiamo dato continuità e creato molto. Europa League? C’è poco equilibrio nei giudizi, è bastata una sconfitta col Chievo per dire di grave difficoltà, ora non può essere il contrario. Guardiamo una partita alla volta, di solito guardo la classifica alla sosta di Natale. Quest’anno non ci sarà nemmeno, guardiamo di gara in gara. Siamo comunque soddisfatti. Ora pensiamo al Torino, gara tosta”.

Benevento-Fiorentina 0-3

BENEVENTO (4-3-1-2): Brignoli; Gyamfi, Venuti, Djimsiti, Letizia; Chisbah, Viola, Memushaj; Cataldi (37' st Kanoute); Iemmello (10' st Armenteros), Ciciretti. Allenatore: Baroni.

FIORENTINA (4-2-3-1): Sportiello; Laurini, Astori, Pezzella, Biraghi; Veretout (36' st Cristoforo), Badelj; Chiesa (26' st Lo Faso), Benassi, Thereau; Simeone (1' st Babacar). Allenatore: Pioli.

Arbitro: Gavillucci di Latina

Reti: 17' pt Benassi; 2' st Babacar; 21' st Thereau (rigore)

Note: ammoniti Pezzella

Fiorentina — rubrica a cura di Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri — Giornalista e scrittore, laureato in Lettere, ha pubblicato su testate giornalistiche nazionali e locali (Paese Sera, Avanti, Teleregione, Industria Toscana, Michelangelo, Ricerche Storiche)

E-mail: fiorentina@nove.firenze.it