Rubrica — Mostre

1966: l’alluvione che sconvolse Firenze

Alla SS. Annunziata una delle mostre più complete sui fatti che cambiarono la storia della città


Inaugurata da pochi giorni presso il chiostrino della chiesa della SS. Annunziata la più completa mostra fotografica sui giorni dell’alluvione a cura di Firenze promuove. Itinerante, approda alla SS. Annunziata, dopo essere stata esposta in vari luoghi pubblici e biblioteche, con circa duemila foto che documentano il disastro provocato dall’Arno in piena.

Stupore, sgomento, smarrimento.

Attraverso quelle immagini i ricordi affiorano dalla lontananza degli anni, ormai cinquanta, per non dimenticare i giorni in cui l’acqua invase la città, portando via con sé vite umane, danneggiando monumenti e opere d’arte, lasciando senza casa e senza lavoro tanta gente.

L’impressionante forza delle acque trasforma tutto ciò che trova e non risparmia niente e nessuno.

Gli sfregi talvolta irrimediabili sono tuttora presenti in alcune opere d’arte, ancora da restaurare, in tanti manoscritti e documenti storici, e nella memoria dei sopravvissuti e degli Angeli del fango, una moltitudine di persone arrivate da tutto il mondo per aiutare e far rinascere il gioiello del Rinascimento ferito.

Insieme alla mostra è stato pubblicato un libro documento Firenze 1966 l’alluvione dei giornalisti Franco Mariani e Mattia Lattanzi, edito da Giunti con testimonianze e foto inedite.

Redazione Nove da Firenze