Rubrica — Fiorentina

Tris al Sassuolo .La Fiorentina torna alla vittoria

Dopo un inizio non esaltante una discreta Fiorentina domina e batte agevolmente il Sassuolo. In goal Simeone, Veretout e Chiesa. Buona prova di Thereau e Badelj. I Viola al settimo posto.


Dopo il rocambolesco e meritato pareggio di Roma la Fiorentina compie un passo importante nella costruzione di una precisa identità di squadra. La Fiorentina migliora in termini di personalità e di gioco e la partita contro il Sassuolo ne è un'evidente dimostrazione. L'avversario non è dei più ostici, ma la giovane squadra di Pioli gioca una partita quasi perfetta, con pochi errori e con buona determinazione.

La Fiorentina vuol tornare alla vittoria e comincia la gara con grinta. Dopo pochi secondi batte il primo angolo con Thereau: la mischia in area emiliana è risolta da Magnanelli. Dopo tre minuti ci prova ancora Thereau, ma il tiro del francese è debole e non impensierisce Consigli. Al quarto d'ora Simeone confeziona un bell’assist per Benassi che, in area non riesce a controllare. La Fiorentina ha possesso palla, controlla la partita, ma tiene un ritmo troppo basso. Anche il tridente d'attacco Simeone, Thereau Chiesa compie troppi errori di misura che ne vanificano la buona determinazione.

Al 17' su calcio d'angolo Thereau corregge di testa ma Chiesa non riesce ad arrivare in tempo per deviare il pallone. La partita non decolla. Al 25' una combinazione Chiesa-Thereau è sprecata dal francese con un cross fuori misura. Un minuto dopo c'è un'occasione per il Sassuolo: in ripartenza Berardi mette al centro per Matri che sfiora il goal.

La Fiorentina domina ma ha difficoltà a concretizzare. Intorno alla mezzora i Viola crescono, riescono a pressare alto e a schiacciare gli emiliani. Ci prova Chiesa con un colpo di testa deviato da Consigli, ci prova Thereau con un tiro cross deviato ancora dall'ottimo portiere emiliano, poi al trentunesimo arriva il goal viola con Simeone che insacca di testa su assist di Laurini.

La Fiorentina rischia di subire il pareggio al 37', quando un errore di Pezzella consente a Politano di impegnare Sportiello che devia di piede: nella ribattuta Matri tira sopra la traversa. La Fiorentina che non è perfetta nell'impostazione, è devastante in contropiede. Al 41' Thereau in ripartenza dalla destra serve un gran cross per Veretout che raddoppia.

Nel secondo tempo il Sassuolo che è apparso rinunciatario e privo di quella brillantezza che aveva caratterizzato la squadra emiliana nella scorsa stagione, prova ad alzare il baricentro ma non riesce a costruire azioni pericolose. Sono, invece, i Viola a essere padroni del campo e a cercare con insistenza il goal. Ci prova due volte Pezzella di testa su calcio d'angolo, ci prova anche Astori ma la palla è fuori. I Viola vogliono chiudere la partita e ci riescono al 26' grazie a un ottima ripartenza di Thereau che serve un assist per Chiesa che segna.

Buona prova dei Viola che sono in crescita, salgono con 21 punti al settimo posto insieme a Milan e Bologna . e si preparano ad affrontare la prossima di gara di Napoli con una maggior consapevolezza dei propri mezzi.

Queste le parole di Stefano Pioli a Permium Sport: “Il campionato è equilibrato, servono prestazioni così se vogliamo mantenere certe posizioni. Oggi non mi è piaciuto solo l’approccio al secondo tempo. Sorprese dei singoli? Veretout è sicuramente una sorpresa, non era facile inserirsi così velocemente. Ne abbiamo tanti di giocatori con qualità, Veretout è una situazione positiva difficile da aspettarsi in tempi così rapidi. C’è spazio per tutti e voglia di fare, dobbiamo lavorare quotidianamente. Lavorando così ci potremmo togliere in futuro le nostre soddisfazioni”.

“Sapevamo che il Sassuolo ci avrebbe aspettato, dovevamo essere veloci nel giropalla. Abbiamo avuto soluzioni importanti, migliori rispetto ad altre partite. Ho visto un passo in avanti, all’inizio della ripresa abbiamo smesso di muovere palla velocemente e si è visto. Il Napoli? E’ una squadra fortissima, noi cercheremo di mettere in campo le nostre armi, sapendo che la prestazione la possiamo fare, pur soffrendo tanto, anche con avversari forti. Babacar e Simeone? Stiamo giocando con due punte, perché Thereau è un attaccante. Simeone mi piace così, svaria molto, possiamo insistere su queste situazioni. La fase difensiva? Oggi sicuramente abbiamo fatto un passo in avanti, siamo stati alti e aggressivi. A parte due situazioni di contropiede, abbiamo avuto pochi problemi. Domenica prossima ci troveremo altri tipi di difficoltà, dovremo dare altre risposte”.

Fiorentina-Sassuolo 3-0

Fiorentina (4-3-3): Sportiello; Laurini (28' st Vitor Hugo), Pezzella, Astori, Biraghi; Veretout, Badelj, Benassi; Chiesa, Simeone (40' st Saponara), Thereau (28' st Babacar). Allenatore: Pioli

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola (18' st Lirola), Cannavaro, Acerbi, Peluso; Goldaniga, Magnanelli, Missiroli; Berardi (16' st Falcinelli), Matri, Politano (33' st Ragusa). Allenatore: Iachini

Arbitro: Banti di Livorno

Reti: 31' pt Simeone; 41 pt Veretout; 26' st Chiesa

Note: ammoniti Benassi, Berardi, Cannavaro

Fiorentina — rubrica a cura di Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri — Giornalista e scrittore, laureato in Lettere, ha pubblicato su testate giornalistiche nazionali e locali (Paese Sera, Avanti, Teleregione, Industria Toscana, Michelangelo, Ricerche Storiche)

E-mail: fiorentina@nove.firenze.it