Trespiano, ostacolo visivo: l'Ambulanza impalla il Bus

Per le vostre segnalazioni nove@nove.firenze.it


Ci avete scritto nei giorni scorsi e siamo andati a verificare. Un lettore della via Bolognese ci ha segnalato la curiosa e pericolosa situazione cui spesso si trova ad assistere scendendo da Pratolino diretto verso Firenze.

"Le persone mi spuntano davanti all'improvviso - scrive - perché probabilmente si sporgono per controllare l'arrivo dell'autobus". 
L'area è dotata di sottopasso per poter transitare dal cimitero fiorentino al piazzale antistante in sicurezza rispetto al flusso dei veicoli che salgono e scendono dalla collina, alcuni a velocità così sostenuta da aver portato l'Amministrazione a sistemare in zona un autovelox per rallentarne la corsa.
"Se il problema fosse questo - suggerisce il lettore - perché non spostare l'area di sosta direttamente sul piazzale anziché sulla pubblica via?".

Il fenomeno si verificherebbe in effetti, a detta dei frequentatori, a causa del posteggio dell'Ambulanza, certificato e delimitato da strisce gialle, che si trova proprio sul raggio visivo che dalla fermata, e dalla relativa panchina, si proietta verso l'arrivo della linea Ataf che serve le colline.

"Temendo che l'autista possa tirare dritto senza vederci - spiegano alcuni passeggeri - viene automatico portarsi avanti per scorgerne l'arrivo, solo che per vedere la strada tocca arrivare quasi in carreggiata".

Cogliamo l'occasione per segnalare ad Ataf ed al Comune di Firenze la situazione ed invitiamo i passeggeri, soprattutto i nostri lettori più anziani a non sporgersi per evitare spiacevoli incidenti. 

Redazione Nove da Firenze