Trenitalia ed Rfi: Sciopero regionale dopo aggressione

Personale Mobile, addetti alla Circolazione, Assistenza e Biglietterie e il personale di Protezione Aziendale


"I treni e le stazioni non possono diventare un luogo di scontro e di violenza" commentano le Segreterie Regionali della Toscana Filt Cgil, Fit Cisl Reti, UilTrsporti, Fast Mobilità, Ugl Trasporti, Orsa.
Domani 19 Settembre, dalle 9,01 alle 17,00 sciopero regionale del personale Mobile, addetti alla Circolazione, Assistenza e Biglietterie e personale di Protezione Aziendale di Trenitalia ed Rfi.

"Ancora una aggressione ad una lavoratrice che stava svolgendo le attività di controllo biglietti a bordo treno. Le misure messe in atto per contrastare il fenomeno delle aggressioni a danno dei ferrovieri ad oggi risultano insufficienti a togliere dall'isolamento in cui si trova chi svolge queste attività, sprovvisto degli strumenti ed il supporto necessari per affrontare le violenze personali, fisiche o verbali che siano, che troppo spesso li colpiscono.
Continueremo a mettere in campo qualsiasi azione necessaria per tutelare chi lavora e chi viaggia sui treni.

Un fenomeno straordinario che colpisce lavoratori e cittadini, e che come tale va affrontato, mettendo in campo misure non convenzionali per arginare il problema. La Società, tralasciando i bilanci, deve fare tutto quanto il possibile per garantire l’incolumità dei suoi dipendenti.
Ci si astiene dal lavoro per chiedere più sicurezza e sollecitare interventi rapidi e utili a risolvere una problematica che da troppo tempo preoccupa e condiziona lavoratrici e lavoratori che chiedono di poter svolgere le loro attività di controllo ma anche di accoglienza e di informazione agli utenti nella massima serenità".

Redazione Nove da Firenze