Rubrica — Mostre

Tre giorni per raccontare la Paper Revolution

Un ciclo di incontri dedicati alla carta nel design e nell’arte


Dopo Cartasia 2016, la biennale internazionale di arte contemporanea che ha come protagonista la carta ospitata nei magnifici spazi messi a disposizione dalla città di Lucca, ecco un ciclo di incontri sulle possibilità di utilizzo della carta in architettura, in urbanistica e nel design.

Da mercoledì 7 a venerdì 9 settembre, dalle ore 10.00 presso l’ex Cavallerizza a Lucca, ventidue relatori provenienti da tutta Italia si confronteranno a Cartasia Paper Revolution sul design ecosostenibile ma anche del confine fra architettura, design, moda e arte.

La ricerca entra a Cartasia attraverso i progetti di imprenditori, architetti, designer, ricercatori e docenti universitari che partecipano al dibattito.

Questo il programma:

Mercoledì 7 - Confine fra arte e design.

Interverranno Fabrizio Batoni e Grazia Fontanelli dell'azienda E+, i rappresentanti di Gumdesign, che si occupa di architettura, industrial design, grafica, art direction, e dell'associazione culturale BAU, l'artista Caterina Crepax che con la carta riciclata di scontrini, imballaggi e riviste crea incredibili abiti e raffinati oggetti d'arredo, il gruppo di Carta Couture, progetto di arte visiva che combina arte, moda e artigianato, Emiliana Martinelli, della Martinelli Luce e, infine, Cristiano Zonno, dell’azienda Fatti di Cartone. La giornata sarà moderata dal direttore di Cartasia, Emiliano Galigani.

Giovedì 8- Le prospettive del rapporto tra reti informatiche, open source, sostenibilità ambientale e riscoperta dell'artigianalità.

Interverranno Andrea Cattabriga del Fab Lab di Modena, co-fondatore della piattaforma Slowd, nata per facilitare la messa in rete dei progetti di design e delle conoscenze artigianali, per creare prodotti di alta qualità a chilometro zero; l’architetto Roberto Giacomucci, art director di Kube Design; il designer di “Fattelo!” Daniele Schinaia; Alberto Cigada, professore ordinario di Scienza e tecnologia dei materiali al Politecnico di Milano; l'architetto lucchese Pietro Carlo Pellegrini, pioniere della ricerca e dell'utilizzo del cartone nel design e nell'architettura; Giancarlo Zema, designer di Origami forniture; Angelo Marzella e Pierfranco Marengo di Duna design. Concluderà la giornata un laboratorio tenuto dal professor Alessandro Rogora, del Politecnico di Milano, dedicato alla costruzione di cupole geodetiche con la carta. La giornata sarà moderata da Claudio Cammarata, curatore per Cartasia della sezione Design.

Venerdì 9 - Sperimentazioni e nuove tecniche.

Introdurrà la giornata il presidente dell'ordine degli Architetti di Lucca, Elvio Cecchini.

Seguiranno gli incontri con Alessandro Rogora del Politecnico di Milano, che affronterà il tema dell'utilizzo del cartone nell'edilizia; Veronica Del Buono, ricercatrice all'Università di Ferrara, esperta in storia del design; Generoso Parmegiani della Generoso Design. Luigi Alini,dall'università di Siracusa, descriverà il percorso didattico e sperimentale che ha portato alla costruzione del Cardboard Pavilion, una struttura architettonica realizzata interamente in cartone ondulato. Parteciperanno anche Giorgio Caporaso, art director dell'azienda Lessmore, Piera De Luca, responsabile del progetto lucchese 55100 Cardboard.

L’ingresso alle conferenze è gratuito, per il programma dettagliato: www.cartasia.it/it/edizione-duemilasedici/talk

Redazione Nove da Firenze