​Toscana Aeroporti: a Firenze poco spazio per taxi ed auto a noleggio

L'obiettivo è di definire una redistribuzione dei servizi taxi e del rent-a-car presso l’aeroporto Amerigo Vespucci


"In attesa dell’auspicato sviluppo del nuovo terminal aeroportuale al fine di dotare la città di Firenze e di tutta la Regione, di un’infrastruttura imprescindibile per la domanda di trasporto generato dall’intera area - spiega Toscana Aeroporti che - nell’ambito della nostra responsabilità, abbiamo individuato una serie di soluzioni con l’obiettivo di definire una redistribuzione dei servizi taxi e del rent-a-car presso l’aeroporto Amerigo Vespucci".

In particolare, nel rispetto delle esigenze di servizio ai passeggeri e avendo preso atto dell’interesse del Comune e della Regione e delle associazioni dei tassisti, Toscana Aeroporti ha definito una serie di soluzioni, ancora preliminari, in un percorso a più fasi.

"La prima fase, operativa già dalla prossima settimana, prevede una rivisitazione del percorso dei passeggeri in partenza e in arrivo dall’aeroporto, che consentirà un aumento fino a 32 stalli (21+11) rispetto ai 18 attuali, con una crescita del 75%. Tale incremento di spazi a favore dei taxi avviene a fronte di una rinuncia – e quindi di una perdita di reddito certo – da parte di Toscana Aeroporti di 23 parcheggi attualmente destinati ai passeggeri.
La seconda fase del progetto – che vedrà la luce entro i prossimi 2 mesi – prevede la ridefinizione di tutte le aree di parcheggio di breve e lungo periodo e l’identificazione di una viabilità interna che consentirà l’individuazione di ulteriori spazi destinati ai taxi e al rent-a-car".

Non è tutto. "Preso atto delle criticità dell’attuale aerostazione di Firenze che non consente risposte a una richiesta illimitata di spazi, Toscana Aeroporti verificherà insieme al Comune di Firenze e alle associazioni dei taxisti un’eventuale soluzione in un’area esterna al sedime aeroportuale di accumulo di parcheggio per alimentare picchi di domanda dei taxi in aeroporto".

Redazione Nove da Firenze