Rubrica — Fiorentina

Stasera all'Allianz Stadium

Juventus-Fiorentina: i convocati del tecnico viola: «Siamo in crescita, ma abbiamo davanti un avversario molto forte»


La partita di stasera della Fiorentina all'Allianz Stadium avrà il fischio d'inizio alle 20:45. Alla vigilia Stefano Pioli spiega in conferenza stampa : «Possiamo e dobbiamo migliorare, sono arrivati buoni risultati e buone prestazioni: dobbiamo giocare con positività contro una squadra molto forte». E poi, sulla Juve: «Sarebbe un errore focalizzarsi solo su Dybala, sebbene abbia grandissime qualità. La Juve infatti ha tante armi a disposizione, e quindi dobbiamo fare arrivare meno palloni possibili ai loro attaccanti, e stare molto attenti». Secondo il tecnico della Fiorentina «La squadra sarà determinante, e dovremo lavorare bene in entrambe le fasi di gioco. I giovani possono essere, con la loro incoscienza, l’arma in più: ci sarà da soffrire e siamo pronti, consapevoli di poter fare una grande gara». Pioli aggiunge: «Dobbiamo giocare con personalità, gestendo bene il pallone, senza sbagliare approccio, dato che la Juve spinge fin dall’inizio. Inoltre in difesa ha pochi punti deboli, e non a caso ha vinto due partite in casa senza prendere gol: alla Juve si sacrificano tutti, e questo deve essere un riferimento». Infine: «Quando sappiamo di dover dare il massimo, lo facciamo. La partita contro la Juve non è come le altre, daremo più del 100% perché una prestazione normale non basterà: siamo motivati, su questo non ci sono dubbi».

I convocati viola:

Astori, Badelj, Benassi, Biraghi, Cerofolini, Chiesa, Cristoforo, Dias, Dragowski, Eysseric, Gaspar, Babacar, Laurini, Milenkovic, Olivera, Pezzella, Sanchez, Saponara, Simeone, Sportiello, Thereau, Veretout, Vitor Hugo.

«Giocheranno senza pressioni, stanno attraversando una fase di cambiamento, cui stanno reagendo con giocatori giovani di grande talento, come per esempio Chiesa -ha affermato il tecnico bianconero Massimiliano Allegri, poco prima dell’allenamento di rifinitura ieri pomeriggio al JTC di Vinovo- Dovremo avere un approccio rispettoso, giocando bene con solidità soprattutto difensiva per vincere». Allegri torna su un tema che gli è molto caro in questo inizio di stagione: la lettura della partita. «Anche col Sassuolo – spiega – Abbiamo avuto un momento in cui abbiamo lasciato il campo agli avversari. Semplicemente non ci hanno puniti come ha fatto il Barcellona. Non bisogna uscire dalla partita: sono convinto che la nostra stagione passi da questo concetto, e non sono preoccupato per la difesa, se penso che abbiamo preso un gol in meno dello scorso anno in campionato, e che due, quelli di Genova, sono stati abbastanza fortuiti; ripeto, la concentrazione va sulla gestione e la lettura dei momenti del match». «Non lo posso ancora dire con certezza, devo vedere oggi l’allenamento. Ho molte scelte, l’importante è non far giocare sempre gli stessi per non spremerli già in questa fase della stagione, e poi è fondamentale che il gruppo non abbia ripercussioni dai cambi. Potrebbe esserci Costa dall’inizio, che sta capendo gradualmente i meccanismi e il modo di giocare in Italia. Bernardeschi? Valuterò, sarà molto utile in queste due partite ravvicinate, è cresciuto molto e lo ho visto bene in fase di possesso e soprattutto senza palla. La crescita deve essere graduale, alla Juve ogni palla ha un peso superiore che altrove». !function(e,t,s,i){var n="InfogramEmbeds",o=e.getElementsByTagName("script"),d=o[0],r=/^http:/.test(e.location)?"http:":"https:";if(/^\/{2}/.test(i)&&(i=r+i),window[n]&&window[n].initialized)window[n].process&&window[n].process();else if(!e.getElementById(s)){var a=e.createElement("script");a.async=1,a.id=s,a.src=i,d.parentNode.insertBefore(a,d)}}(document,0,"infogram-async","https://e.infogram.com/js/dist/embed-loader-min.js");Juventus vs Fiorentina 17/18 Infogram

Redazione Nove da Firenze