Sicurezza a Firenze, arrivano poliziotti e carabinieri anti crimine

Dopo anni di rigetto culturale Firenze cambia strategia ed accoglie le squadre anti crimine


Un vecchio slogan coniato ai tempi in cui si sarebbe parlato di militarizzazione "Più forze dell'ordine" diventa oggi l'incipit del post che il sindaco Dario Nardella affida ai Social per avvertire la popolazione fiorentina su quanto deciso durante il maxi vertice in Prefettura alla presenza di Angelino Alfano.

"Più forze dell'ordine per le nostre periferie. Lo abbiamo deciso oggi - spiega il primo cittadino - al Comitato provinciale per l'ordine e sicurezza pubblica in Prefettura al quale ha partecipato il ministro dell'Interno Angelino Alfano. Grazie all'impegno del governo già dal 1 dicembre 44 poliziotti e carabinieri al giorno in più, specializzati in prevenzione crimine, saranno impiegati per garantire più sicurezza ai cittadini. Il ministro ha confermato poi l'impegno delle forze dell'ordine contro l'abusivismo commerciale".

Le unità di carabinieri in partenza a dicembre, resteranno nel capoluogo. Lo ha annunciato Angelino Alfano sottolineando che "Il sindaco ha chiesto una ulteriore aliquota di militari: noi siamo pronti a prendere in considerazione questa proposta". Ha poi ricordato che nel Patto per Firenze, siglato tra Renzi e Nardella, 5 milioni sono destinati alla video sorveglianza. 

Il ministro Alfano ha poi parlato di "Otto nuove pattuglie del reparto prevenzione crimine della polizia", sono 24 agenti che andranno nelle periferie. 

Redazione Nove da Firenze