Rubrica — Fiorentina

Serie A: eppur si muove

Crotone-Fiorentina, il D.G. Raffaele Vrenna e Diego Falcinelli nel post gara

Altri tre punti senza gioco della Fiorentina


A Crotone ancora una rete oltre il 90′ di Nikola Kalinic e la Fiorentina ha tenuto la porta inviolata per tre gare consecutive per la prima volta da settembre 2015. Nonostante un gioco modesto per tutta la partita, il centravanti viola ha firmato tutti gli ultimi tre gol in campionato (due dal 90’ in poi), portando alla squadra cinque punti in totale con queste marcature.

Pur scarsamente servito da un centrocampo in affanno -anche oggi a Crotone- Kalinic ha trovato il gol in sei delle ultime otto presenze in Serie A. Per il croato 9 tiri totali, 5 nello specchio: due primati per un giocatore della Fiorentina in questo campionato. Il gol è maturato sul primo assist di Riccardo Saponara in maglia viola, alla quinta presenza in campionato.

Sesto palo colpito da Josip Ilicic, primato in questo campionato per un giocatore ancora in cerca di ispirazione. Proprio nel secondo tempo, quando il Crotone ha trovato il coraggio di attaccare una difesa evanescente, la Fiorentina ha effettuato 27 tiri come nella sfida dell’andata, sino a trovare il gol quasi allo scadere. Questo nonostante un avversario tecnicamente inferiore, come dimostra il 55.7% di passaggi riusciti dai calabresi, una delle medie più basse in una partita di Serie A.

Fiorentina: Tatarusanu, Gonzalo Rodriguez (cap.), Astori, Sanchez, Badelj, Vecino, Tello, Ilicic, Kalinic, BorjaValero, Chiesa

Panchina : Sportiello, Satalino, De Maio, Cristoforo, Maistro, Hagi, Babacar, Milic, Olivera, Salcedo, Saponara

Crotone: Cordaz (cap.), Ferrari, Ceccherini, Rohden, Crisetig, Falcinelli, Stoian, Mesbah, Barberis, Rosi, Tonev

Panchina: Festa, Viscovo, Nalini, Kotnik, Dussenne, Acosty, Capezzi, Trotta, Sampirisi, Sulic, Martella Simy

Arbitro: Pairetto di Nichelino
Ammoniti: Cordaz (C), Gonzalo (F)
Spettatori: 8.000

Redazione Nove da Firenze