Sciopero Ataf, domenica di passione: grande adesione, risultati?

Sindacati entusiasti per l'alta adesione da parte degli autisti, ma sarà ancora sciopero. Gli utenti si domandano se queste iniziative portino risultati concreti


 Sciopero con adesione all'85% di domenica, con una partita di Serie A al pomeriggio ed una città pronta a partire con lo shopping invernale h24. Tutto risolto? No. In programma uno sciopero di 24 ore per sabato 16 dicembre.
Gli utenti sembrano non capire quali siano le parti in causa e l'obiettivo della protesta. A chi spetta oggi dirimere la vertenza: ad Ataf oppure al Comune di Firenze? Una vertenza che trascina problematiche passate, condizioni contrattuali, pause, riserve, servizio mensa, sicurezza a bordo, prima ancora che i "famigerati" cantieri.

Mentre continua l'avanzata delle Linee 2 e 3 della Tramvia verso Santa Maria Novella, prosegue il duro confronto tra Azienda e Sindacati, nel mezzo anche il Comune di Firenze ed i comuni dell'hinterland che sembravano aver privatizzato l'azienda pubblica dei trasporti di area fiorentina proprio per evitare di dover intervenire sui costi, sui disagi, sulle vertenze e sull'organizzazione del servizio.
Nelle scorse settimane il Comune di Firenze invece si è fatto garante per 4 milioni di Euro da reperire attraverso l'aumento della Imposta di Soggiorno per coprire i chilometri commerciali che verranno meno con l'attivazione delle due nuove linee della Tramvia.
L'adduzione al nuovo sistema di Tramvia dovrebbe quindi portare, a conti fatti, ad un maggior numero di connessioni per avere gli stessi chilometri e lo stesso numero di autisti impiegati. Ci saranno più bussini, saranno più frequenti, verranno raggiunte maggiori destinazioni? E' tutto ancora da scoprire.
Non è una scoperta invece la richiesta da parte di Ataf di aumentare il costo del Biglietto da 90 minuti portandolo ad 1,50 Euro, lo stesso prezzo del Biglietto fatto via SMS o tagliando elettronico.

  Dopo una domenica di sciopero all'85% e di centro storico nel caos a causa dello shopping natalizio stroncato sul nascere, i sindacati dei trasportatori sono entusiasti per aver portato a casa il risultato auspicato. Gianluca Mannucci delegato Cisl Trasporti dichiara "L'adesione allo sciopero dei lavoratori Ataf si attesta all'85%. I lavoratori hanno dato un segnale forte di sostegno alla vertenza della RSU contro l'azienda. Visti i segnali incoraggianti che sono arrivati dal Comune e dalla Regione Toscana, a questo punto ci aspettiamo uno sblocco delle questioni aziendali. Non ci sono più scusanti per rimandare la risoluzione dei problemi denunciati dai lavoratori. L'azienda non costringa la RSU a un'altra azione di sciopero di 24 ore in programma per sabato 16 dicembre".
"Sono r
ientrate quasi tutte le vetture nel deposito di Peretola - avvisa Massimo Milli delegato Faisa Cisal, che però aggiunge - inizieremo a formulare una nuova proclamazione di sciopero questa volta di 24 ore, molto probabilmente collocato nel terzo weekend di Dicembre. Non abbiamo affatto intenzione di scherzare, pertanto l'Azienda si assuma, seriamente, le proprie responsabilità".

Gli utenti del servizio pubblico dell'area fiorentina, rimasti ancora una volta a piedi, continuano a mantenersi aggiornati sugli scioperi in programma, ma il rischio che venga perso di vista l'obiettivo è sempre più alto.
Tante sono infatti le reazioni sui Social che chiedono spiegazioni su quanto avviene a Firenze e se i commenti prendessero vita a bordo degli autobus si confermerebbe quella carica di stress che tutti vorrebbero evitare.

Antonio Lenoci