Maltempo: piogge in diminuzione a Firenze

Sotto controllo Ombrone Pistoiese e Bisenzio. Declassata a gialla l'allerta per temporali forti La prossima settimana pulizia delle pile dei ponti alla Carraia e della Vittoria


La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze avverte che le precipitazioni sono in graduale diminuzione su tutto il territorio. Sono stati operati alcuni interventi per rimozione rami e alberi caduti e allagamenti della sede stradale. In particolare i fiumi Ombrone Pistoiese e Bisenzio sono attualmente al di sopra del primo livello di guardia rispettivamente all'idrometro di Poggio a Caiano e San Piero a Ponti in lenta diminuzione. Nelle prossime ore è previsto un ulteriore e graduale miglioramento.

 Fin dalla serata di ieri i tecnici ed operatori del Consorzio hanno seguito con attenzione l’evolversi della situazione, che nel giro di poche ore ha visto innalzare i livelli di Ombrone, Bisenzio, Brana, Stella, Quadrelli e Marina attivando gli impianti idrovori e le casse di espansione in gestione al Consorzio. All’impianto di Castelletti a Signa, in funzione ininterrottamente già dalla tarda serata di ieri e grazie al quale si regolano le portate dei canali di bonifica di Prato e della Piana Fiorentina, si sono aggiunti oggi l’impianto di Crucignano a Campi Bisenzio, a seguito della chiusura delle paratoie del sistema di acque alte sul Bisenzio e le motopompe installate sulla Senice a Quarrata. Una serie di dispositivi di sollevamento delle cosiddette “acque basse” che garantisce il controllo dei livelli dei canali di bonifica e dei corsi d’acqua minori alla chiusura dei sistemi antirigurgito per il passaggio delle ondate di piena sui corsi d’acqua principali quali Bisenzio e Ombrone. A completare il sistema di gestione in sicurezza del reticolo idraulico le casse di espansione, come quella sul T. Quadrelli a Quarrata che oggi, per la prima volta dalla sua inaugurazione dello scorso anno, è entrata regolarmente in funzione permettendo al corso d’acqua giunto ormai al massimo livello di alleggerire notevolmente la sua portata di piena.

Alla sala operativa della Protezione civile regionale è giunta una segnalazione da parte dei Vigili del fuoco che nel primo pomeriggio sono intervenuti per mettere in sicurezza l'edificio e la sacrestia della chiesa di San Rocco a Capezzano monte nel comune di Pietrasanta, dopo che la cupola è stata colpita e gravemente danneggiata da un fulmine. A Livorno rimandata a sabato 26 novembre sempre alle ore 9.30 la Festa dell'Albero con Legambiente a causa del maltempo.

Declassata a gialla l'allerta per il rischio di temporali forti che terminerà alla mezzanotte di domenica. Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che comprende anche il Comune di Firenze. Dalle 16 (e fino alle 14 di domenica) codice giallo anche per rischio idrogeologico idraulico nel reticolo minore (i corsi d'acqua secondari: Ema, Mugnone e Terzolle).
Rimane gialla, infine, l'allerta per rischio idraulico nel reticolo principale, cioè il bacino dell'Arno (anche in questo caso la criticità terminerà a mezzanotte di domenica).

Ponte alla Carraia-Ponte della Vittoria

Giovedì 24 e venerdì 25 novembre è in programma la pulizia delle pile. In orario 9-17 Ponte alla Carraia sarà chiuso mentre in Ponte della Vittoria sono previsti restringimenti di carreggiata.

Redazione Nove da Firenze