Pilota empolese muore in un incidente aereo in Alaska

Il 54enne Gabriele Cianetti è precipitato ieri alla guida di un Cessna


Un pilota empolese è morto ieri in un incidente aereo su una montagna in Alaska. Si tratta di Gabriele Cianetti, 54enne, da molti anni trasferito in USA proprio per intraprendere la professione di aviatore. Ieri pomeriggio -secondo quanto riporta il sito di notizie locali www.ktva.com- era stata  segnalata l'emergenza di velivolo Cessna 208B Caravan di Grant Aviation. La Guardia Costiera, ha lanciato un elicottero Jayhawk. All'arrivo nella zona costiera e montuosa dell'incidente, calato un sommozzatore del salvataggio, si è stabilito che il pilota e unico occupante era morto nel'incidente.

I parente prossimi di Cianetti, residenti in località La Scala (San Miniato) sono stati informati oggi della sua morte. Le basi della compagnia aerea a Dillingham e King Salmon sono rimaste chiuse oggi, in ricordo di Gabriele e del suo servizio alle comunità dell'Alaska occidentale.

Cianetti aveva lasciato l'Italia una quindicina di anni fa, per tentare la fortuna con una green card in USA. Stimato agente di assicurazioni a Empoli aveva deciso di lasciare tutto per trasformare la sua passione di pilota di ultraleggeri in una professione vera. Lavorando duramente a Dallas (Texas)  in una fabbrica di gelati, per pagarsi i corsi di pilotaggio civile, dopo cinque anni di fatiche era riuscito a coronare il sogno di una vita: conseguire il brevetto di volo. Da allora ha lavorato in Alaska per una compagnia aerea, pilotando voli civili a breve raggio.

Nicola Novelli