Piazzale Michelangelo: sequestrati quasi 1.600 oggetti abusivi

Controlli in centro e blitz serale. Sabato a Pisa manifestazione contro gli abusivi


Una serie di interventi in centro e la sera un blitz al piazzale Michelangelo per un totale di 11 sequestri e quasi 1.600 oggetti confiscati. È questo il bilancio dei controlli anti abusivismo effettuati nel pomeriggio e nella serata di ieri dalla Polizia Municipale. Gli interventi sono iniziati nel tardo pomeriggio. Gli agenti sono entrati in azione alla stazione di Santa Maria Novella (due sequestri per circa 250 articoli di materiale elettrico e accessori di telefonia) e nel piazzale degli Uffizi (ancora due sequestri ad altrettanti venditori che si sono dati alla fuga abbandonando una cinquantina di poster). In piazza della Repubblica gli agenti hanno intercettato due persone con una notevole quantità di merce, forse destinata a rifornire altri venditori "al dettaglio". Uno è riuscito a fuggire abbandonando 320 girandoline luminose; l'altro invece è stato fermato dagli agenti. Si tratta di un cittadino straniero in regola con le norme sull'immigrazione. Per lui è scattata la multa perché in possesso di un'anomala quantità di merce destinata alla vendita abusiva. Gli articoli, poco meno di 510 oggetti soprattutto accendini e articoli da fumo, sono stati sequestrati. Intorno alle 22.30 è invece iniziato il blitz al piazzale Michelangelo. Gli agenti hanno effettuato 5 sequestri per complessivi 435 pezzi, in particolare poster, foulard, borse e cappelli.

"Continua l'impegno dell'Amministrazione contro l'abusivismo commerciale - commenta l'assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi -. All'insostituibile lavoro quotidiano della Polizia Municipale in strada da qualche mese si sono affiancati gli interventi mirati effettuati dagli agenti nei negozi che funzionano da centri di rifornimento dei venditori. E i risultati sono davvero importanti con decine di migliaia di oggetti sequestrati e numerose multe. Ringrazio la Polizia Municipale per l'attività che ogni giorno svolge per il rispetto delle regole in città".

Sabato Pisa nel Cuore e Lega Nord hanno organizzato una manifestazione congiunta a Pisa: un volantinaggio in zona Duomo per sensibilizzare i turisti, invitandoli a non comprare merce contraffatta dai venditori abusivi. Nel volantino, in più lingue, è stato spiegato che vendere e acquistare merce contraffatta è un reato e che, chi vende tale merce, è spesso vittima di criminalità organizzata, la quale sfrutta anche il lavoro minorile.

“E’ stato anche un modo per esprimere solidarietà ai militari rimasti feriti nella colluttazione con i venditori abusivi e per mettere in evidenza che, per risolvere il problema dell'abusivismo commerciale, è sufficiente la volontà politica da parte dell'Amministrazione comunale” ci dice Edoardo Ziello, segretario comunale della Lega Nord.

“In zona Duomo, la presenza di Pisa nel Cuore e Lega Nord ha fatto sparire i venditori abusivi: persone perbene, con la sola forza delle parole scritte, hanno ottenuto un risultato eccellente nella nostra città!” afferma soddisfatto  Raffaele Latrofa, che continua deciso: “Gli stranieri che lavorano regolarmente e pagano le tasse hanno diritto a stare da noi; coloro che compiono reati non sono bene accetti e devono iniziare a capirlo. Io mi alleerò con chi ama Pisa, è in alternativa al PD e condivide un programma concreto per la nostra città. Noi di Pisa nel Cuore siamo molto inclusivi, in questo senso: chi vuole darci una mano è ben accetto”.

Redazione Nove da Firenze