​Periferia di Firenze: piano di riqualificazione per Piagge, Brozzi e Quaracchi

Firmata la convenzione con la presidenza del Consiglio dei Ministri. L'assessore Bettini : "Riportiamo la bellezza in tutti i luoghi della città"


In arrivo 2milioni di euro per la periferia ovest della città grazie al Piano Nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate. Firenze si è classificata, infatti, ottava su 451 città nella graduatoria nazionale dei 46 progetti ammessi e finanziati dal Governo, ottenendo il massimo contributo economico previsto. 

È stata firmata stamani dall'assessore all'ambiente Alessia Bettini la convenzione con la presidenza del Consiglio dei Ministri per il finanziamento del progetto "Effettocittà" presentato, nell'autunno 2015, dal Comune. La cerimonia della firma, presieduta dal sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, si è tenuta nel salone Vanvitelliano di Palazzo della Loggia a Brescia.
Il progetto è finalizzato alla riqualificazione della periferia ovest della città, in particolare all'area delle Piagge, Brozzi e Quaracchi. Il piano prevede il recupero degli spazi verdi, la realizzazione di aree giochi inclusive, il potenziamento dell'illuminazione pubblica e del sistema della viabilità e ancora l'implementazione dei servizi socio-educativi offerti sul territorio e la ristrutturazione di appartamenti Erp.
"Grazie a questo finanziamento possiamo investire su una serie di importanti interventi di rigenerazione urbana con l'obiettivo di riportare la bellezza in tutti i posti della città e in particolare proprio nelle nostre periferie - ha detto l'assessore Bettini -. Spazi belli e accoglienti e luoghi inclusivi anche per le persone diversamente abili dove i cittadini possano ritrovare momenti di socialità tali da rappresentare così anche presidi contro il degrado. Solo vivendo i nostri luoghi li possiamo rendere più sicuri".
In particolare, poco più di 1 milione di euro sarà destinato alla riqualificazione e al recupero del sistema dei giardini, degli spazi verdi e dell'arredo urbano, al potenziamento delle aree ludiche secondo varie fasce d'età e di quelle per l'attività sportiva libera. Previsti anche interventi per una migliore accessibilità alle aree verdi per tutti i cittadini, in particolare per i disabili.
Interventi per quasi 400mila euro riguardano il rinnovamento del sistema di illuminazione pubblica e stradale. È prevista la sostituzione dei vecchi corpi illuminanti con i nuovi LED Stand Alone, che uniscono basso consumo e risparmio energetico, E nel contempo ottimizzano i livelli di comfort visivo e di sicurezza stradale e urbana della città. Previsto anche il rifacimento dei marciapiedi, con particolare attenzione alla loro fruizione da parte dei diversamente abili.
300mila euro serviranno per la ristrutturazione di 16 appartamenti Erp, attualmente sfitti, che necessitano di lavori di adeguamento prima di poter essere assegnati a cittadini in condizioni di fragilità. Mentre circa 273mila euro saranno destinati al potenziamento dei servizi sociali ed educativi, che andranno a coprire i bisogni delle persone residenti nell’area attraverso il portierato sociale, il segretariato sociale, gli educatori di strada e attività per contrastare la dispersione scolastica.

Redazione Nove da Firenze