Livorno assume 20 nuovi insegnanti a tempo indeterminato

Trenta giorni da oggi per la presentazione delle domande


 Nei prossimi mesi il Comune di Livorno assumerà a tempo indeterminato 20 insegnanti per le scuole dell’infanzia. Di questi, 11 sono previsti nell’annualità 2017 del piano assuntivo già deliberato e corrispondono ai posti relativi al bando di concorso che è stato pubblicato questa mattina in Gazzetta ufficiale, mentre altri 9 insegnanti, previsti per l’annualità 2018, verranno assunti facendo scorrere la medesima graduatoria delle idonee che scaturirà dal concorso bandito.

“Avevamo dichiarato più volte queste nuove assunzioni nella scuola e siamo stati di parola - commenta la vicesindaco Stella Sorgente -. Dopo avere assunto già due insegnanti quest’anno mediante la mobilità volontaria, i tempi sono maturi per bandire il nuovo concorso. Per troppi anni questo settore ha sofferto di un’eccessiva precarizzazione e questo ha reso difficile per le insegnanti garantire una continuità educativa indispensabile per la formazione dei nostri bambini. Con queste 20 nuove assunzioni abbiamo voluto mandare un segnale chiaro: questa amministrazione crede nel valore dei servizi educativi comunali e vuol mantenere il più possibile la loro gestione diretta”.

Le domande dovranno essere presentate entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando, ovvero il 22 gennaio 2018, e dovranno essere consegnate secondo le seguenti modalità:

  • consegna diretta all’Urp (Ufficio relazioni con il Pubblico) al piano terreno del Palazzo comunale nei seguenti orari: lunedì - mercoledì e venerdì tra le 9 e le 13, martedì e giovedì tra le 15.30 e le 17.30
  • tramite Pec all’indirizzo comune.livorno@postacert.toscana.it entro le ore 24.00 del giorno di scadenza del bando. Tale modalità di presentazione della domanda di partecipazione sarà considerata valida solo se inviata da una casella di posta elettronica certificata intestata al candidato che presenta domanda.

Scaduti i termini per la presentazione delle domande, verrà formata una commissione aggiudicatrice che sottoporrà i candidati a una prova scritta teorico – dottrinale e/o scritto-pratica e successivamente a una prova orale.

Redazione Nove da Firenze