Rubrica — Pugilato

Lepei e Mustafà vincono a Chiesanuova

Resoconto e risultati della kermesse pugilistica del 9 Giugno


Nel classico appuntamento della “Sagra del Pinolo” di Chiesanuova di San Casciano (Firenze), un folto pubblico ha fatto da cornice alla riunione organizzata dalla Sempre Avanti Firenze in collaborazione con la Best Gloves. Due i match professionistici, con i beniamini locali Dragan Lepei e Sead Mustafà, a contorno, sette match tra i dilettanti, che, nel complesso hanno divertito e dato spettacolo.

Nel clou della serata, Dragan Lepei (10-1-2) strapazzava il varesino Marco Miano (4-5) in un match combattuto al limite dei supermedi. Nel primo round Lepei cominciava forte colpendo con ganci al corpo e al capo il povero Miano per tutta la durata dei tre minuti, cosa che non lasciava presagire un incontro lungo. Il copione si ripeteva nella seconda ripresa con risultati ancor più drammatici: durante l’ennesima azione di aggressione, Lepei coglieva Miano con un potente destro al mento atterrandolo. Nel terzo round Lepei si concedeva una pausa, ma accelerava sul finale, a far presagire un’imminente conclusione: infatti nel quarto tempo un’altra combinazione del pugile di casa metteva Miano a terra; coraggiosamente Miano si rialzava, ma un ultimo colpo di Lepei costringeva l’arbitro a decretare il KOT.

Match molto interessante e decisamente più equilibrato tra Sead Mustafà (3-0-1) e il siciliano Ignazio Crivello (2-5) nei pesi medi. Proprio Crivello cominciava a spron battuto il primo round, mostrando una buona boxe e mettendo a segno discreti colpi; Mustafà, dal canto suo, si muoveva con la consueta eleganza, ma la ripresa andava al siciliano. La grinta di quest’ultimo si palesava anche nella seconda ripresa, con Mustafà che doveva prendere le misure al coriaceo avversario. E, va detto, Mustafà dimostrava di essere millimetrico nel prenderle, perché durante uno scambio azzeccava uno stupendo, corto sinistro ad incrociare che mandava Crivello coi piedi all’aria. Un colpo da manuale che accendeva l’entusiasmo del pubblico e che induceva Sead a pestare sull’acceleratore. Nel terzo round però il pugile di casa si permetteva di giogioneggiare: tattica pericolosa perché Crivello, mai domo, pur senza mettere in vera difficoltà Mustafà continuava a pressarlo. Nel quarto round Mustafà colpiva più volte l’avversario e si aggiudicava una stretta ma meritata vittoria.

Tra i match dilettantistici, bene Erikson Smajlai (X-treme Boxing) contro Andrea Martelli (Boxe Padariso) nei 69 kg Elite: match tirato, condotto da entrambi a buon ritmo con Martelli in costante avanzamento e Smajlai a lavorare di rimessa. Nei colpi incrociati Smajlai aveva la meglio e prevaleva al termine delle tre riprese.

Tante sventole e meno sostanza, invece, tra i 91 kg Senior tra Lorenzo Barbini (SAF) e Eugenio Matteucci (Sport Boxe Perugia). Matteucci metteva a segno alcuni colpi puliti, ma nel complesso Barbini faceva valere la maggiore altezza e il maggiore allungo, tanto che nel primo round Matteucci veniva contato. Vittoria ai punti per Barbini.

Incontro equilibrato tra Lorenzo Peruzzi (SAF) e Pavel Boschi (Boxe Padariso) nei 64 kg Senior, con un Boschi votato all’attacco e Peruzzi più tecnico e dotato di un discreto gioco di gambe. Non molti i colpi portati dai due contendenti e alla fine dei tre assalti il verdetto andava a Peruzzi.

Negli 81 kg Senior Leonardo Poli (SAF) conquistava il verdetto contro Mirko Dell’Anna (Boxe Robur Scandicci) grazie ad una condotta di gara accorta e alcuni colpi puliti messi a segno, ma sarebbe stata più giusto un verdetto di parità. Un plauso infatti va a Dell’Anna perché, nonostante fosse all’esordio e contro un avversario più alto ed esperto, ha tenuto ottimamente il quadrato per l’intero match senza mai calare di ritmo.

Vittoria di Anastas Koroveshi (SAF) su Sylja Kujtim (Boxe Padariso) nei 75 kg Senior. Korovesci faceva sentire i suoi colpi fin dalla prima ripresa e si manteneva costantemente all’attacco. Dopo un secondo round confuso, nel terzo Koroveshi mette a segno un secco destro che costringe l’arbitro a contare Kujtim.

Buona prova di Francesco Avverso (Sport Boxe Perugia) opposto a Gabriele Ciampi (SAF) nei 69 kg Youth. Ciampi andava in avanti nella prima ripresa, ma il più piccolo Avverso mostrava buoni movimenti sul tronco e abilità nel rientrare con tempismo. Nella terza ripresa poi Avverso costringeva Ciampi a subire un conteggio e portava a casa un meritato verdetto.

Infine, nei 66 kg Junior, Marco Melecchi (Boxe Fusco) aveva la meglio su Dario Dell’Anna (Boxe Pontedera) in virtù di una gara condotta a buon ritmo e in costante avanzamento.

RISULTATI – Professionisti: Dragan Lepei b. Marco Miano KOT 4 (Supermedi); Sead Mustafà b. Ignazio Crivello pt. 4 (Medi). Dilettanti: Smajlai X Boxing) b. pt3 Martelli (Boxe Padariso) (69 kg Elite); Barbini (SAF) b. pt3 Matteucci (Sport Boxe Perugia) (91 kg Senior); Peruzzi (SAF) b. pt3 Boschi (Boxe Padariso) (64 kg Senior); Poli (SAF) b. pt3 M. Dell’Anna (Boxe Robur Scandicci) (81 kg Senior); Koroveshi (SAF) b. pt3 Kujtim (Boxe Padariso) (75 kg Senior); Avverso (Sport Boxe Perugia) b. pt3 Ciampi (SAF) (69 kg Youth); Melecchi (Boxe Fusco) b. pt3 D. Dell’Anna (Boxe Pontedera) (66 kg Junior).

Comunicato stampa (Federico Di Gesualdo)

Redazione Nove da Firenze