Rubrica — Agroalimentare

Imprenditori sudcoreani alla Coop Legnaia di Firenze

L'Università del Sud Corea ha scelto la Cooperativa di Legnaia come esempio di cooperazione nel settore agricolo


Nella mattina di venerdì 1 settembre si è svolta la visita di una delegazione di piccoli e medi imprenditori agricoli sudcoreani accompagnati da alcuni professori dell'Università Gyeongnam Agriculture Meister presso il centro commerciale della Cooperativa Agricola di Legnaia di Firenze.

Il Direttore Generale, Carlo Pinferi, ed il Presidente della società Legnaia Vivai, Simone Tofani, hanno accolto la delegazione spiegando, in un primo momento, la storia dell'antica realtà fiorentina e le sue modalità di intervento nel settore agro-commerciale e, successivamente, illustrando loro con un'attenta visita le varie attività che all'interno di essa si svolgono.

“E' stata l'opportunità per mostrare a oltre quindici agricoltori sudcoreani come la Cooperativa di Legnaia – afferma il direttore Pinferi – da oltre un secolo cura il proprio territorio, dando assistenza tecnica ai soci agricoltori nelle varie fasi del prodotto e infine immettendolo nel mercato, sia con la fornitura alla grande distribuzione che con la vendita diretta”. I professori e partecipanti sudcoreani hanno avuto modo di conoscere la qualità dei prodotti locali, sia ortofrutticoli che vinicoli, e le modalità di produzione dei semi e della materia prima che avviene nelle serre e nel vivaio di produzione.

“Siamo stati davvero onorati che un'Università del Sud Corea abbia scelto la Cooperativa di Legnaia come esempio di cooperazione nel settore agricolo – conclude Pinferi – in tale occasione abbiamo avuto modo di far scoprire loro come in Italia piccoli e medi agricoltori, unendo le forze, sono riusciti ad ottenere importanti e significativi risultati per loro stessi e per il territorio toscano e fiorentino”.

Redazione Nove da Firenze