Giani, sopralluogo all'ospedale di Volterra

“Presidio da valorizzare. Mio impegno ad accelerare posa prima pietra della nuova Rems”


“Valorizzare l’ospedale di Volterra che rappresenta un presidio sociale per l’intera comunità ed è una realtà molto sentita nel territorio” Così il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani che stamani ha fatto visita insieme al sindaco Giacomo Santi al presidio sanitario dell’ Alta Val di Cecina rispondendo così alle sollecitazioni del Vescovo Silvani che giorni fa aveva inviato una lettera a lui e a Rossi .Giani ha ribadito la volontà di impegnarsi per la terapia sub intensiva e la tutela dell’ospedale S. Maria Maddalena , fulcro importante – ha detto Giani- della Toscana diffusa” Giani ha poi incontrato il Vescovo per un cordiale colloquio “Ho raccontato a Monsignor Silvani , che ho trovato molto attento e sensibile all’argomento, dell’intenso sopralluogo di stamani a cui ha partecipato, insieme agli altri, la rappresentante della Asl delegata dalla direttrice della Azienda Usl Toscana Sud Est Maria Letizia Casani e ho ribadito il mio impegno per l’ospedale”.

Giani si è soffermato a parlare anche della Rems, la residenza per le misure di sicurezza destinata a pazienti con disturbi psichici, autori di reati, sottoposti alla tutela detentiva. “Sarò attento a dare un ‘accelerazione (anche entro ottobre) per la posa prima pietra della nuova Rems progettata nella parte alta accanto al parcheggio del nuovo ospedale. Un altro segnale nella direzione della valorizzazione e della consapevolezza di quanto Asl e Regione vogliono investire per dare a Volterra un ospedale degno della storia, della cultura e del significato identitario di questo territorio dell’Alta Val di Cecina”

Redazione Nove da Firenze