Equitalia, dipendenti in presidio alla Stazione Leopolda

​Gabriella Esposito: "Scandaloso il fatto che il passaggio a Equitalia Riscossione non garantisca il posto di lavoro se non attraverso una procedura di selezione e verifica delle competenze"


Le lavoratrici e i lavoratori di Equitalia scenderanno in piazza domani venerdì 4 novembre, a Firenze, nei pressi della ex Stazione Leopolda, nell'ambito di un'agitazione unitaria decisa a livello nazionale, per manifestare con forza tutta la loro indignazione per l’emanazione del decreto fiscale che mette in discussione il loro posto di lavoro.

Sulle ragioni dell'iniziativa Gabriella Esposito, Coordinatrice Regionale Settore Riscossione di Fisac Cgil Toscana ha dichiarato: “Domani 4 novembre saremo in presidio alla Leopolda dalle 15 alle 19 per ribadire al nostro caro premier tutte i problemi che la nostra categoria sta vivendo e per informarlo forte preoccupazione in capo ai lavoratori Equitalia. E' scandaloso che nel passaggio ad Equitalia Riscossione non venga garantito il mantenimento del posto di lavoro agli 8.700 dipendenti, 472 in Toscana, se non attraverso una apposita procedura di selezione e verifica delle competenze”.Intanto in Toscana, e nel resto del paese, nel mentre prosegue il blocco dello straordinario e il rispetto in senso stretto delle norme contrattuali e delle disposizioni aziendali, si sta organizzando la manifestazione nazionale in programma il prossimo 14 novembre quando confluiranno su Roma centinaia e centinaia di lavoratori. Già prenotati i pullman per la capitale.

Redazione Nove da Firenze