Domenica Novoli si tinge dei colori del Carnevale di pace

Gran ballo in maschera a Viareggio, al Grand Hotel Principe di Piemonte e all'hotel Esplanade con cena al ristorante Ciccarelli. A Chiusi la 66° edizione del Carnevale dei Ragazzi


Torna il coloratissimo Carnevale di pace a Novoli. Appuntamento domenica 4 febbraio, quando il quartiere e il centro San Donato saranno festosamente invasi da un vero e proprio carnevale multiculturale, in cui le tradizioni di ogni parte del mondo si fonderanno magistralmente per dar vita ad un evento tutto da vivere e da scoprire. L’iniziativa è organizzata dall’associazione Piazza San Donato, con la partecipazione di tantissime realtà, quali la Casa do Brasile em Florença, associazione Colombia Es, associazione culturale Viva el Perù, progetto Agata Smeralda e Afro Dance Firenze. Alle 14,30, concentramento del corteo mascherato all’ingresso del polo universitario che dà su viale Guidoni. Alle 15 partenza del corteo, che si concluderà nel centro San Donato, dove alle 16 ci saranno musica e balli. In caso di pioggia, tutti allo spazio XL, al primo piano del centro polifunzionale che sorge all’angolo tra via di Novoli e via Forlanini.

Il Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio ospiterà la sera di sabato grasso, 10 febbraio, con inizio alle 21.15, un suggestivo ballo in maschera aperto anche agli esterni, così rinverdendo una tradizione che durante gli anni Venti e Trenta del XX secolo consacrò quest’albergo approdo d’élite per le feste dell’alta società. L’evento sarà ispirato alle atmosfere e ai costumi di tre grandi film: Gigi, Moulin Rouge e Il Grande Gatsby. Radunerà in un’unica magica serata i vestiti sfarzosi della Belle Epoque e le linee geometriche post-Chanel degli anni Trenta. Un’occasione straordinaria, se si pensa che lo sfondo sarà appunto uno dei simboli mondiali del Liberty e del bel vivere.

Una location curata e di qualità; un menù ricco e in grado di soddisfare sia gli amanti del pesce che quelli della carne e dei sapori nostrani; un buon bicchiere di vino..bianco, rosso o bollicine; colori, magia e tanto divertimento. Anche l'Esplanade per il 2018 ha deciso di affidarsi all'organizzazione e alla regia artistica di Viva per organizzare, sabato 3 febbraio, un gran veglione di Carnevale. Il ristorante Ciccarelli dell'hotel Esplanade di Viareggio, gestito con maestria dalla famiglia Castioni, veronese di nascita ma da sempre innamorata di Viareggio e della Versilia e nome noto nella ristorazione, sarà pronto ad aprire le porte ai suoi ospiti a partire dalle 20 e poi tra una portata e l'altra ad intrattenere i presenti e portare colore ci sarà la musica. Grazie alla poliedricità e al talento del dj-set, un’articolata colonna sonora proporrà ritmi incalzanti e la lunga notte si trasformerà in una delle più divertenti serate del Carnevale di Viareggio. PER INFO E PRENOTAZIONE (OBBLIGATORIA): 0584 54261 - 0584 54321. Costo serata: EURO 45.00. Bambini fino a 10 anni EURO 20.

Sabato 3 Febbraio inizia il Carnevale anche all’Acquario di LivornoNel fine settimana 3 e 4 Febbraio tutti i bambini ed i ragazzi (da 1 metro sino a 140 cm. di altezza) che si presenteranno in Acquario mascherati, riceveranno un gadget offerto da Motta. Inoltre, speciale animazione gratuita “CARNEVALE A PELO D’ACQUA” in compagnia del polpo Otto e sconto 10% su tutti gli acquisti del GiftShop. L’iniziativa promozionale rientra nell’attenzione che da sempre Costa Edutainment S.p.A. pone nei confronti dei più giovani e delle famiglie e che si completa, oltre all’offerta economica, con il proseguimento nel fine settimana e giorni festivi dello speciale percorso “Dietro le quinte” dedicate a bambini e famiglie.

La Città di Chiusi è pronta a vivere la 66° edizione del Carnevale dei Ragazzi. Tante le novità dell’edizione 2018 a partire dai carri allegorici che quest’anno, tra i vari temi, celebreranno anche i 90 anni della nascita di Topolino. Naturalmente non mancherà la “visciaia” chiusina (satira), i gruppi mascherati e la Filarmonica Città di Chiusi. Come sempre l’obiettivo è quello di coinvolgere grandi e piccoli in una spirale di allegria e divertimento e la prima uscita della 66° edizione del Carnevale dei Ragazzi è prevista domenica prossima (4 febbraio alle ore 15.00) a Montallese dove oltre al Veglioncino dei Ragazzi sfileranno, per le vie della frazione, anche i carri allegorici.
La domenica successiva (11 febbraio) il carnevale entrerà nel vivo con la sfilata per le vie di Chiusi Scalo (dalle ore 15.00) e il veglione al Teatro Mascagni. Come di consueto il Carnevale terminerà il martedì successivo (13 febbraio ore 15.00) con la sfilata in centro storico. Anche nella giornata di martedì dopo la sfilata la festa proseguirà al Teatro Mascagni e alle ore 19.00 sarà celebrato il “Funerale del Carnevale” con un rogo in piazza Duomo. “Ogni anno l’appuntamento con il nostro Carnevale è sempre più atteso e carico di aspettative – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – lo scorso anno è stato emozionante vedere le strade e le piazze della nostra città invase da colori, allegria e da tantissimi bambini che si sono divertiti insieme. Tutto questo è merito di un gruppo di lavoro straordinario formato da tantissimi volontari e associazioni che coordinate dall’Associazione Nazionale Ragazzi in Gamba lavorano con grande passione. Siamo veramente curiosi di scoprire quest’anno chi saranno i bersagli della visciaia chiusina che da sempre strappa una grande allegria. Come amministrazione ringraziamo tutti coloro che anche adesso stanno lavorando per ultimare i preparativi e far vivere alla città momenti di divertimento unici.” La 66° edizione del Carnevale dei Ragazzi è organizzata grazie al coordinamento dell’Associazione Nazionale Ragazzi in Gamba, in collaborazione con il Comune di Chiusi, Banca Valdichiana, Associazione Terzieri, Fondazione Orizzonti d’Arte, Istituto Comprensivo Graziano da Chiusi, Associazione Volto Amico, Centro Parrocchiale Sacro Cuore, Associazione ADA, Auser di Chiusi Città, Scalo e Macciano, Associazione Nobilis Populus Maccius, Filarmonica Città di Chiusi, Associazione Pubblica Assistenza, commercianti e volontari come ad esempio Franco Rosati che negli anni è stato una delle persone che maggiormente ha proseguito la tradizione del Carnevale della Città di Chiusi.

Redazione Nove da Firenze