Dire e Fare sul turismo mercoledì 25 ottobre a Cortona

Una giornata per costruire un nuovo patto tra Comuni, Regione, governo e associazioni al Centro Convegni S.Agostino


Costruire un patto sul turismo in Toscana, che renda stabile ed eccellente l'alleanza tra i territori e con la Regione: è questo l’obiettivo di “Dire e Fare. Il turismo in Toscana”, evento che si terrà a Cortona mercoledì 25 ottobre, organizzato da Anci Toscana insieme alla Regione, previsto dalle 9 alle 17 al Centro Convegni Sant’Agostino.

Una giornata di approfondimento, confronto e sintesi, frutto di un lungo percorso di ascolto fatto da Anci in questi mesi nei territori, che si articolerà in otto tavoli tematici da cui dovrà scaturire una proposta unitaria e concreta; parteciperanno sindaci, amministratori, assessori e dirigenti regionali, esponenti del governo, del mondo accademico, delle associazioni. Saranno affrontati singolarmente tutti gli aspetti del settore: al mattino i temi generali quali la promozione, i trasporti, l’innovazione digitale, le nuove forme di turismo; il pomeriggio quelli legati direttamente alla vocazione dei territori, ovvero la sosta, le città d’arte, i borghi e le campagne, la montagna.

L’iniziativa nasce dalla consapevolezza che la Toscana, pur essendo una delle regioni a maggiore vocazione turistica, non riesce ad esprimere tutte le sue potenzialità. E dunque: come valorizzare questo patrimonio, intercettando le più recenti innovazioni diffuse nel settore? Come rendere efficace la promozione turistica dei territori nel mercato globale? E come costruire una nuova governance regionale del turismo, applicando il Testo Unico del 2016 e cercando un rinnovato equilibrio fra flussi turistici e territori? La giornata cercherà di dare risposte concrete e condivise.

Il programma si aprirà alle 9.30 con i saluti di Francesca Basanieri, sindaco di Cortona e responsabile Anci Toscana Turismo e Marketing; di Matteo Biffoni, presidente Anci Toscana e sindaco di Prato; di Stefano Ciuoffo, assessore regionale al Turismo. Seguiranno due relazioni: “La competitività delle destinazioni turistiche italiane e le sue determinanti” di Enrico Conti di Irpet e “Trasformare l’identità in ricchezza” dello scrittore Emilio Casalini.

Partiranno poi i tavoli tematici a cui parteciperanno tra gli altri gli assessori regionali Vittorio Bugli, Vincenzo Ceccarelli, Cristina Grieco, Marco Remaschi, e i sindaci di Siena Bruno Valentini, di Pratovecchio Nicolò Caleri, di Montepulciano Andrea Rossi, di Terranuova Bracciolini Sergio Chienni, di Cortona Francesca Basanieri, di Viareggio Giorgio Del Ghingaro, di San Marcello-Piteglio Luca Marmo, di Pratovecchio Nicolò Caleri.

“La legge regionale 86/2016 chiama i comuni a confrontarsi con una nuova governance del turismo nella nostra regione e con nuove forme di promozione delle destinazioni e dei prodotti turistici -dichiara il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri che ha anche la delega Anci Toscana per il Turismo- Abbiamo lavorato molto per portare a Cortona questa prima edizione di Dire & Fare: il Turismo in Toscana, promosso da AnciE’ un grande riconoscimento per la nostra città e per il lavoro che abbiamo svolto in questi anni. Cortona è un esempio ed un modello per tutti in Toscana ed è stato naturale sceglierla quale palcoscenico per questo importante incontro. Ospiteremo il community meeting nell’intera giornata, dedicando la mattinata a tavoli che affronteranno tematiche trasversali alle varie offerte turistiche della nostra regione e il pomeriggio ad approfondimenti specifici sulle singole destinazioni. La Toscana è una delle regioni a maggiore vocazione turistica -continua il Sindaco Basanieri- eppure molte potenzialità restano ancora inespresse. Come valorizzare questo patrimonio, intercettando le più recenti innovazioni diffuse nel settore? Come rendere efficace la promozione turistica dei territori nel mercato globale? E come costruire una nuova governance regionale del turismo, applicando il Testo Unico del 2016 e cercando un rinnovato equilibrio fra flussi turistici e territori? Questi sono gli obiettivi che ci siamo posti con questa edizione di “Dire & Fare: il Turismo in Toscana

Redazione Nove da Firenze