Controlli nella Piana: gravi carenze igienico-sanitarie

Permessi di soggiorno, contributi e gestione dei locali di somministrazione


Nel corso della serata appena trascorsa i Carabinieri della Compagnia di Signa, unitamente ai militari dei NAS di Firenze, dai NIL di Firenze e da quelli della CIO del 6° BTG “Toscana”, durante un servizio straordinario di controllo del territorio della Piana, hanno approntato numerosi posti di controllo e controlli dinamici che hanno permesso di deferire in stato di libertà 6 persone, identificarne 90 e controllare 106 autovetture.

Nello specifico, 5 uomini, di origini marocchine e georgiane, dell’età compresa tra i 38 e 20 anni, già noti alle Forze dell’Ordine sono stati denunciati poiché a seguito del controllo risultavano non in regola con la normativa in materia di ingresso e soggiorno sul territorio dello stato, mentre il 6°, fiorentino 17enne, è stato trovato in possesso di una “Nunchaku” (arma orientale formata da due bastoni legati da una catena) e quindi deferito per porto abusivo di oggetti atti ad offendere; quest’ultimo insieme ad un altro fiorentino di 18 anni è stato segnalato anche all’Autorità amministrativa perché trovati in possesso di circa 2 grammi di hashish a testa.

Durante il servizio, sono stati sottoposti a controlli amministrativi anche due ristoranti cinesi, entrambi ubicati a Campi Bisenzio; ai titolari sono state contestate sanzioni per un totale di 3.500,00 euro, per gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali e violazioni contributive per mancato versamento dei contributi Inps; per i due ristoranti è stata avanzata proposta di sospensione dell’attività commerciale con contestuale sequestro di 15 kg di derrate alimentari mal conservate.

Redazione Nove da Firenze