Contro il Degrado: fiaccolata alle Cascine

I comitati cittadini delle zone limitrofe al Parco lanciano l'appello alle istituzioni


I riflettori sono tornati ad accendersi sul Parco di Firenze. Il polmone verde della città toscana sul quale Palazzo Vecchio avrebbe posto attenzione da oramai tre amministrazioni, continua a far preoccupare i cittadini.

I recenti casi di cronaca che hanno visto le forze dell'ordine impegnate in un movimentato blitz contro gli spacciatori presenti tra le siepi dei vialetti alberati, si unisce agli episodi relativi ai mercati abusivi e ad altri reati segnalati e commessi nell'area che un tempo era destinata ad accogliere intere famiglie e che oggi è ancora campo di allenamento per molti podisti, luogo di svago nel week end, ma difficilmente risultano frequentate dopo il tramonto.

L'appuntamento è alle 19 di Venerdì 10 Marzo. "Non siamo disposti ad arrenderci al degrado" esclamano i cittadini di San Jacopino e di via Baracca che hanno organizzato la manifestazione.

"Il Parco dovrebbe essere una grande risorsa per la nostra città, invece ci ritroviamo a temere per la nostra incolumità tra criminali e spacciatori. Siamo stufi degli episodi di violenza commessi in un'area che dovrebbe essere fruibile a tutti in qualsiasi ora del giorno. Gli episodi della settimana scorsa sono solo l'apice di una situazione di abbandono ed invivibilità che impediscono la piena frequentazione del parco" spiegano i rappresentanti dei Comitati di zona "San Jacopino" e "Peretola-Baracca".

"L'appuntamento è aperto a tutti coloro che intendono partecipare al dibattito - spiega Francesca, presidente del Comitato San Jacopino - le Cascine devono diventare un luogo sicuro e non un rifugio per delinquenti".

Redazione Nove da Firenze