Rubrica — L'Amministratore Risponde

Bonus e agevolazioni: i requisiti sono molto più stringenti

La pubblicazione del decreto Requisiti comporta che, dal 6 ottobre non sarà più valido il decreto del 2008 contenente i requisiti richiesti per gli interventi agevolati


Il nuovo decreto impone requisiti molto più stringenti, sia per i valori di trasmittanza termica, sia per i parametri di efficienza delle macchine termiche (entrambi fondamentali per la realizzazione degli interventi trainanti)

Per quanto riguarda gli interventi di impiantistica, il nuovo decreto propone precisi valori di riferimento per le pompe di calore elettriche e per quelle a gas. Dal punto di vista tecnico, vengono forniti dei valori minimi rispettivamente per l’indice di efficienza energetica della macchina sia in fase di riscaldamento che in fase di raffrescamento. Questi parametri indicano, in pratica, quante unità di caldo e di freddo vengono erogate dalla macchina per ogni unità di energia utilizzata: tanto maggiore è il valore, tanto più efficiente sarà la macchina, tanto minori saranno i consumi e, quindi, i costi.

La prestazione delle pompe deve essere dichiarata e garantita dal costruttore della pompa di calore sulla base di prove effettuate in conformità alla Uni En 14511.

Un approccio analogo viene, infine, proposto per le pompe di calore a gas.

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Marco Suisola

Marco Suisola — Svolge l’attività di amministratore di condominio a livello professionale dal 1999. Laureato presso l'Università di Firenze, è esperto giuridico immobiliare. Associato alla Federazione nazionale amministratori fino al 2015, diventa socio fondatore della Confart-amministratori. Attualmente nel CdA ricopre il ruolo di Tesoriere. Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/201414. Ha la qualifica di Revisore condominiale, Consulente tecnico di ufficio in ambito condominiale

E-mail: info@marcosuisola.it