Rubrica — Mostre

Bonsai e l’arte giapponese dei suiseki al Tepidarium

Dal 6 all’8 dicembre con ingresso gratuito


Arriva a Firenze la ‘natura d’inverno’ dei bonsai e della misteriosa arte giapponese dei Suiseki, pietre scolpite dalla natura che evocano forme antropomorfe, animali e paesaggi invitando alla meditazione e alla fantasia. 

Da venerdì 6 a domenica 8 dicembre il Tepidarium del Roster al giardino dell’Orticoltura ospita la mostra internazionale di bonsai e suiseki ‘Natura d’inverno a Firenze’. L’iniziativa, a ingresso gratuito, è organizzata dall’Associazione toscana amatori bonsai e suiseki in collaborazione con la direzione Ambiente del Comune di Firenze.

“La scorsa edizione ha messo in mostra 80 bonsai e suiseki di altissimo pregio e bellezza – ha detto l’assessore Del Re -, ottenendo un grande riscontro di pubblico, con ben 5mila visitatori, ma anche un’ampia partecipazione di espositori con oltre 70 esperti provenienti dall’Italia e dall’estero, in particolare Svizzera, Francia e Germania. Abbiamo quindi voluto dare spazio anche quest’anno a un appuntamento affascinante e particolare, che andrà ad animare il Tepidarium del Roster in una veste invernale molto suggestiva. Un’occasione di incontro per gli operatori del settore, ma anche per cittadini e turisti che potranno anche partecipare alle numerose iniziative in programma per diffondere la cultura ambientale attraverso questa apprezzata tipologia di arte giapponese”.

Oltre alla mostra, nel corso della tre giorni sono previsti interventi didattici con professionisti del settore e conferenze a tema. La tradizione del suiseki è millenaria e si sta diffondendo anche in Italia, sebbene rimanga meno conosciuta dei bonsai. Le rocce dei suiseki, generalmente scure con venature di quarzo o calcite, vengono rinvenute in luoghi specifici del mondo (anche in Italia), ripulite e poi esposte, di solito accompagnate anche da bonsai per un miglior effetto scenico. 

Redazione Nove da Firenze