Arriva il grande caldo: consigli utili della Protezione Civile

Martedì 13 da codice rosso


Oggi 12 giugno è allarme caldo ma domani 13 giugno scatta l'emergenza caldo da codice rosso e la Protezione Civile invita a prestare particolare attenzione alla popolazione anziana e a limitare le attività all'aperto.

Cosa sono le ondate di calore? "Si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Queste condizioni climatiche possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione. La prevenzione degli effetti negativi delle ondate di calore è possibile e ciò permette di mirare in maniera ottimale gli interventi preventivi verso le persone a rischio più elevato. I soggetti maggiormente vulnerabili sono: anziani, bambini e neonati, malati cronici, non autosufficienti e coloro che svolgono una intensa attività all’aperto" spiega la Protezione Civile della Città Metropolitana di Firenze.
 Dal 2004 è operativo il “Sistema nazionale di sorveglianza, previsione e allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione” anche per la città di Firenze con l’invio di bollettini di allerta.

Il primo consiglio è reidratarsi molto fino a 2 litri di acqua al giorno anche in assenza dello stimolo della sete che potrebbe cogliere di sorpresa chi si trovasse esposto al sole.
Importanti le docce regolari, ma anche l'idratazione di viso e braccia con acqua tiepida.
Arieggiare i locali è determinante, prediligendo le ore serali per far entrare aria e quelle diurne per chiudere i vetri schermando possibilmente le finestre.

Meglio indirizzare i getti di aria fredda nell'ambiente e non sulle postazioni di lavoro o sui luoghi deputati al relax onde evitare disturbi dall'esposizione diretta alle correnti fredde.

L'uso degli elettrodomestici, oltre al forno anche lavastoviglie e lavatrice dovrebbe essere condensato nelle ore serali e notturne non solo per il risparmio energetico ma anche per limitare la dispersione di ulteriore aria calda all'interno dell'abitazione.

All'interno di abitacoli parcheggiati all'aperto sincerarsi che siano ben arieggiati prima di inserire all'interno bambini piccoli, animali o persone anziane ed in ogni caso mantenere all'interno temperature confortevoli anche per garantire la sicurezza a bordo e favorire l'attenzione alla guida.

Per l'Allerta Meteo è possibile controllare online in ogni momento l'apposita area dedicata dalla Regione Toscana e collegata alle previsioni del tempo emesse dal consorzio LaMMA.

Ecco i consigli utili riepilogati in un vademecum pubblicato online dal Comune di Firenze

Redazione Nove da Firenze