Anziani: aumenta aspettativa di vita, ci sono nuovi bisogni

In gioco la dignità della persona


"L'anziano in difficoltà e la sua famiglia" questa la scommessa della fondazione Filippo Turati e di Pensa Libero che organizzano un incontro pubblico per Sabato 14 ottobre alle ore 9 e 30 presso il Circolo 25 Aprile in via Bronzino, Isolotto.

Si tratta di un problema delicato, persino scomodo e pieno di difficoltà che solo una coscienza comune può affrontare.
L'aspettativa di vita aumenta, le nuove nascite sono drasticamente calate e la società si trova a doversi confrontare con nuovi bisogni.

Il record di adesioni raggiunto da alcune, significative, iniziative attivate sul territorio regionale e fiorentino come l'ausilio di un badante, la consegna della spesa a domicilio, le cure mediche gestite attraverso associazioni di volontariato fortemente ramificate nel tessuto urbano sono solo una parte delle risposte che possono essere fornite ad un sistema che si è rimodulato su nuove richieste, professioni, priorità.
C'è dunque "Un welfare da rivedere" come recita la riflessione proposta dagli organizzatori che hanno invitato a discutere sull'argomento Nicola Cariglia, Sandro Sorbi, Giulio Masotti e Beatrice Cioni. 

 La dignità umana riguarda tutti, il tema della non autosufficienza e della tutela dell'anziano fragile è questione di sensibilità. 

Redazione Nove da Firenze