Acqua di Sirmione sarà distribuita da Menarini

 La soluzione nasale più conosciuta e utilizzata in tutta Italia, entra in Menarini che ne ha appena acquisiti i diritti di commercializzazione


Acqua di Sirmione ha siglato un accordo con l’azienda fiorentina che si rafforza ulteriormente nel settore dei prodotti da banco.

Acqua di Sirmione, proveniente da Terme di Sirmione è esclusivamente acqua termale, microbiologicamente pura, 100% naturale, del tutto atossica e priva di effetti collaterali, indicata per la cura di riniti, sinusiti, bronchiti ma anche per l’igiene e il benessere delle mucose nasali. Unica poiché esiste solo in natura e non è riproducibile chimicamente.
Nasce a più di 800 metri di quota, sul Monte Baldo, e scende fino a 2100 metri sotto il livello del mare. Questo è un percorso che dura più di 20 anni e che arricchisce quest’acqua di minerali e di proprietà uniche.

Giacomo Gnutti, amministratore delegato di Terme di Sirmione, azienda nota per la cura delle vie respiratorie aggiunge: “Con Menarini abbiamo avviato una partnership importante e di lunga durata con il comune obiettivo di rinforzare la posizione in farmacia del nostro prodotto di punta, presente sul mercato con successo sin dal 94”.

“ ‘Acqua di Sirmione’ è tra le acque termali – hanno dichiarato Lucia e Alberto Giovanni Aleotti, presidente e vice presidente del Gruppo Menarini – più note e riconosciute nel nostro Paese. Si tratta di un prodotto naturale unico che riteniamo di grande utilità per i pazienti e che vogliamo contribuire a far crescere ulteriormente, a conferma della nostra attenzione verso l’eccellenza e l’unicità italiana”.

Acqua di Sirmione unisce le qualità delle acque sulfuree, che hanno proprietà antinfiammatorie e mucolitiche, alle qualità delle acque salsobromoiodiche che hanno azione idratante e antisettica – sottolinea Carlo Sturani Direttore Scientifico Sanitario di Terme di Sirmione. - Le molteplici azioni documentate dalla ricerca scientifica per le acque sulfuree salsobromoiodiche rendono il prodotto indicato per inalazioni e aerosol in caso di affezioni delle alte vie respiratorie, soprattutto nei bambini:Acqua di Sirmione libera il naso chiuso, aiuta a respirare meglio e contribuisce all’igiene quotidiana delle vie respiratorie. Tutto questo senza significativi effetti collaterali e interazioni riportate con altri farmaci. Caratteristiche che la rendono ottima per l’uso anche nei soggetti più delicati: oltre ai bambini, Acqua di Sirmione si rivela utile anche per la salute delle donne in gravidanza, degli anziani e di aiuto per tutti in moltissime occasioni, per esempio per mantenere ben idratate le mucose quando si viaggia in aereo”.

L’acquisizione dei diritti di vendita da parte di Menarini è un’importante traguardo per la multinazionale farmaceutica fiorentina, in forte espansione negli ultimi anni nel settore dei prodotti da banco grazie a marchi storici come Vivin C, Sustenium, Fastum, ed Enantyum e nuovi marchi come Prostamol.

Il 13 Gennaio 2017 una nota delle Terme di Sirmione spiegava i motivi della separazione da Takeda Italia, chiarendo che: "Takeda Italia e Terme di Sirmione hanno annunciato oggi la cessazione del rapporto di collaborazione stipulato nel 2014 sulla base del quale Takeda, subentrata nei contratti di gestione già in essere dal 1994, commercializzava per l’Italia il prodotto “Acqua di Sirmione” di proprietà di Terme di Sirmione. La decisione è dovuta alle diverse strategie commerciali intraprese di recente dalle due aziende che oggi, dopo una lunga e proficua collaborazione, prendono strade diverse. Takeda sta infatti focalizzando le sue attività in alcune aree specialistiche, in particolare la gastroenterologia e l’oncologia. Questa decisione permetterà a Takeda di impegnarsi a raggiungere l’eccellenza in queste aree terapeutiche, mantenendo la salute e il benessere dei pazienti sempre al centro del suo impegno quotidiano. Terme di Sirmione continuerà la produzione di Acqua di Sirmione, tra i 5 leader del mercato in Italia, e ne garantirà la distribuzione e la disponibilità presso tutti i rivenditori senza alcuna interruzione. La strategia dell’azienda termale, storicamente votata alla cura delle vie respiratorie, punta sullo sviluppo dei prodotti a marchio e dei dispositivi a base di acqua termale. La risoluzione del rapporto sarà effettiva a partire dal 1° febbraio 2017".

Redazione Nove da Firenze