''La lunga notte dell'Insonne'' un noir sui misteri fiorentini

È possibile far vivere, rendere tangibili al lettore, le sfumature più nascoste della notte fiorentina? Ci prova Giuseppe Di Bernardo con il suo " La lunga notte dell'insonne".


LIBRI — È possibile far vivere, rendere tangibili al lettore, le sfumature più nascoste della notte fiorentina?
Ci prova Giuseppe Di Bernardo con il suo " La lunga notte dell'insonne". Libro dal titolo intrigante, un po' romanzo un po' raccolta di racconti. Ma anche naturale evoluzione di una serie a fumetti che nelle sue uscite in edicola già aveva mostrato a tanti lettori, cosa si cela oltre le luci di Via Calzaiuoli, nei vicoli che si dipanano dal Duomo di S.Maria del Fiore. Quando l'ombra del campanile di Giotto si confonde con ogni altra ombra ed il sole cala dietro le colline del capoluogo toscano.
Come il fumetto, anche il libro parte da un espediente narrativo accattivante. La voce di Desdemona, giovane Dj di una radio immaginaria. Ma che di immaginario ha ben poco e si materializza a poco a poco nella mente del lettore. Racconto dopo racconto non si fatica a credere che sia possibile sintonizzarsi davvero sulle frequenze di Radio Strega.
Ed ogni volta che l'insonne inizia a parlare ecco che si scoprono inaspettati scorci di umanità, nei personaggi e nei racconti. Si viaggia nel tempo e nella storia di Firenze. Passando dall'alluvione del '66 a storie più intime e private, visitando scenari suggestivi come il paese sommerso dal lago artificiale di Careggine. Intrecciate alle vicende dei personaggi creati da Di Bernardo troviamo location di impatto come i musei fiorentini, e le bellezze del centro cittadino. È facile riconoscere dalle descrizioni questo o quell'angolo di Firenze, dove magari si era proprio passati giorni addietro o chissà che altro.
Alla fine di questa notte, accompagnati dalla voce dell'insonne Desdemona, resta il sapore di misteri irrisolti e la voglia di ritrovare quella frequenza immaginaria su cui si trasmettono sensazioni così diverse ed intriganti. Un viaggio per chi ama e vive Firenze, una vacanza diversa per chi non ha mai visto questa splendida città d'arte e vuole godersi il suo mistero. Mistero raccontato in modo magistrale da un giovane autore e disegnatore che ci regala una guida per il lato tenebroso di Firenze.
Ecco la prefazione di Carlo Lucarelli e Mauro Smocovich:
"Quella di Desdemona è LA voce femminile che ci culla nella notte come una luna nera che appare e scompare tra le nuvole e ci racconta storie antiche che rivivono nell'attualità. Il racconto si ferma un attimo mentre la dj rivolge boccate di fumo al di là del microfono spandendole nell'aria. Poi le sue parole proseguono nel loro susseguirsi melodico e ci trasportano verso avventure fantastiche e verso misteri che vanno oltre la stanza in cui siamo, oltre la nostra realtà. Il suo respiro non proviene più dalla semplice scatola della radio e arriva ai nostri pensieri direttamente, come un flusso magnetico che ci raggiunge attraverso le onde della notte".

Pagine 252, euro 14,50, Editore Marco Del Bucchia.
Il romanzo contiene 15 illustrazioni.

di Cosimo Coli

Redazione Nove da Firenze