Via Palazzuolo: lunedì 10 agosto sit-in di solidarietà a residenti e commercianti

Violenza e illegalità in centro. Forza Italia: “Sindaco assente. Vietiamo vendita di alcol in contenitori di vetro per l'intera giornata. Ma che fine hanno fatto i vigili di quartiere?”


Il ritrovo è fissato per le ore 18 e 30 in via Palazzuolo (numero 190) angolo via Il Prato e il sit-in si terrà negli attigui giardini di via Il Prato. Il sit-in si svolgerà nel rispetto delle norme finalizzate al contenimento del Coronavirus.

“Spaccio alla luce del sole, scippi e borseggi e da ultimo violente risse in strada. Lunedì scorso, in pieno giorno, un gruppo di extracomunitari si è fronteggiato con bottiglie di vetro rotte. E’ l’ultimo episodio avvenuto in via Palazzuolo che ha fatto esaurire la pazienza di commercianti e residenti della zona. Firenze sta diventando un far west ma così si fanno scappare i pochi turisti che ci sono. Ormai via Palazzuolo è preda di balordi che non garantiscono una vita tranquilla alle persone che risiedono e lavorano qui - afferma Francesco Torselli di Fratelli d’Italia -. E Nardella cosa fa? Rimane a guardare come sempre. Serve una maggiore presenza delle forze dell’ordine sulla strada, come in altre aree di Firenze, ad esempio il Parco delle Cascine. E’ l’ora di dire basta, residenti e commercianti sono esasperati. Per questo ho organizzato per il prossimo lunedì 10 agosto alle 18 e 30 un sit-in di solidarietà ai cittadini che lavorano e risiedono in via Palazzuolo”.

“Oramai è diventato un appuntamento fisso: non meno di una volta la settimana e talvolta pure due volte. Nella tormentata via Palazzuolo risse, botte, degrado, spaccio sono diventate la nuova normalità. Ieri un uomo – spiegano Cellai, Caporale, Sernesi e Giannelliè stato brutalmente colpito e lasciato agonizzante a terra. La beffa: questo è avvenuto proprio durante un incontro tra il Comitato Palomar Palazzuolo e un delegato dell’Assessore alla Sicurezza insieme al Comandante della Polizia Municipale”. “Di recente abbiamo incontrato il Prefetto chiedendo il massimo sforzo su una strada che è diventata semplicemente ingestibile, anche per l'assoluta assenza di interventi da parte del sindaco e del PD. Colpisce in questo senso – aggiungono – che il signor sindaco non abbia trovato il tempo di recarsi in prima persona sul luogo ad ascoltare i racconti da film di Montalbano di residenti e commercianti. Forse era troppo impegnato a fare campagna elettorale per la Regione a sostegno di alcuni candidati?”. “La prima cosa da controllare in via Palazzuolo è la vendita di alcolici e superalcolici. In tal senso dovrebbe essere il sindaco a promuovere una specifica ordinanza per vietarne la vendita in contenitori di vetro durante l'intera giornata. Chiediamo inoltre – concludono Cellai, Caporale, Sernesi e Giannellipiù vigili dal pomeriggio alla sera nella strada e in quelle limitrofe per controllarla meglio nei momenti più critici. Insomma, i famosi vigili di quartiere di cui sembra si siano perse le tracce”.

Redazione Nove da Firenze