Rubrica — L'Avvocato Risponde

Tutelarsi in giudizio: ecco chi può ottenere il gratuito patrocinio

Molti lettori, in un momento di profonda difficoltà, ci hanno rivolto il quesito che trattiamo oggi


Gentile Avvocato Visciola,

avrei bisogno di tutelarmi giudizialmente contro il Condominio di cui faccio parte, ma non posso permettermi un avvocato. Può aiutarmi?


Gentile Signore,

lo Stato prevede il diritto anche per le persone non abbienti di essere tutelate in giudizio, sia per agire, sia per difendersi. Se le pretese non risultano infondate, la persona non abbiente può chiedere la nomina di un avvocato e la sua assistenza, con costi a carico dello Stato, avvalendosi dell'istituto del gratuito patrocinio.
L’ammissione al gratuito patrocinio è valida per ogni grado del processo e per le procedure connesse.

Condizione per accedere al gratuito patrocinio è esser titolari di un reddito annuo imponibile, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a Euro 11.528,41.
Se il richiedente convive con coniuge o altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l'istante.

L'ammissione può essere richiesta in ogni stato e grado del processo ed è valida per tutti i successivi gradi del giudizio. Se la parte ammessa al beneficio rimane soccombente, non può utilizzare il beneficio per proporre impugnazione.

Consiglio pertanto di rivolgersi presso la Segreteria del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati del luogo di competenza, presso la quale troverà dei moduli da compilare.
Se il Consiglio dell'Ordine dovesse ammettere la Sua istanza, potrà quindi nominare un difensore, scegliendo il nominativo dall'Elenco degli Avvocati abilitati alle difese per il patrocinio a spese dello Stato appositamente approntati dai Consigli degli Ordini degli Avvocati del distretto della competente Corte di Appello.
I relativi costi, come detto, saranno sostenuti dallo Stato e in tal modo potrà quindi essere adeguatamente tutelato in sede giudiziale.

Cordialmente,
Avv. Roberto Visciola

L'Avvocato Risponde — rubrica a cura di Roberto Visciola

Roberto Visciola

Roberto Visciola — Avvocato in Firenze, laureato col massimo dei voti e lode, socio fondatore dell'Unione nazionale avvocati per la mediazione, è autore di libri e pubblicazioni con importanti case editrici e riviste di settore, quali Cedam, Italia Oggi, Giustizia Civile, Gazzetta Notarile, Nuova Giuridica, Nuova Rassegna e Altalex. Svolge attività di consulenza e assistenza giudiziale e stragiudiziale principalmente nei settori del diritto amministrativo e civile, prediligendo i sistemi di ADR, quali mediazione e negoziazione assistita.

E-mail: robertovisciola@gmail.com