Scarico illegale di materiale edile, denunciato titolare di impresa

Individuato dalla Polizia Municipale nell’area tra via Pratese e via Pistoiese


Continua l’attenzione della Polizia Municipale all’abbandono di rifiuti. Nella scorsa settimana sono stati due gli interventi effettuati dalle pattuglie del distaccamento di Rifredi che si sono conclusi con una denuncia e una multa.

Il primo riguarda lo scarico illegale di materiale edile avvenuto nell’area tra via Pratese e via Pistoiese. Gli agenti sono intervenuti a seguito di una segnalazione e, grazie video e foto, hanno colto sul fatto un fiorentino residente in Provincia che, in pieno giorno, ha preso dal furgone quattro grossi sacchi di scarti da un cantiere edile che poi e gettato nel cassonetto dell’indifferenziato. Dagli accertamenti il responsabile è risultato titolare di un'impresa edile, circostanza che ha fatto scattare l’illecito penale. L’uomo, convocato dalla Polizia Municipale, non ha negato l’accusa e quindi è stato denunciato per abbandono di rifiuti speciali non pericolosi senza autorizzazione.

Anche nel secondo caso l’intervento della Polizia Municipale è scattato dopo la segnalazione di un residente relativa all’abbandono di mobilia con un furgone a noleggio. Dalle indagini gli agenti sono risaliti all’autore, un fiorentino impiegato in una cooperativa sociale, che è stato rintracciato dal contratto di noleggio del veicolo. Di fronte alla contestazione dell’illecito, però, l’uomo ha addossato la responsabilità su un non meglio precisato collega che, a suo dire, aveva approfittato del furgone lasciato nella sede della cooperativa per scaricare i mobili. Una versione che non ha convinto gli agenti che lo hanno multato per abbandono di rifiuti (sanzione da 600 euro).

Redazione Nove da Firenze