Piana fiorentina: 11500 piante a dimora entro l'estate

L'annuncio del presidente regionale Rossi durante il Meeting dei Diritti umani. Sarà come un bosco in grado di assorbire circa 270 tonnellate all'anno di Co2


FIRENZE - Undicimilacinquecento piante saranno messe a dimora nella piana fiorentina entro l'estate. La potenza di un bosco vero e proprio che sarà in grado di assorbire circa 270 tonnellate all'anno di Co2. E' partito così il progetto Parco dela Piana, che ad oggi vede già 1500 arbusti, il primo nucleo di un nuovo polmone verde.

Lo ha annunciato il presidente Enrico Rossi durante il Meeting dei Diritti Umani, dove quest'anno ha partecipato da "uditore" come tutti i politici.

"Il contributo della Toscana a frenare la crescita della temperatura del pianeta parte anche da qua", ha detto Rossi. "Poiché parliamo di bilancio emissivo formato da un lato dalla riduzione delle emissioni e dall'altro del maggior incremento di assorbimento della Co2, vogliamo impegnarci per prima cosa con un programma di piantumazioni da realizzare nelle città come 'filtri' in grado di assorbire la C02 emessa".

Redazione Nove da Firenze