Maturità: domani la prima prova

Campagna anti-bufale della Polizia Postale. Notte prima degli esami: riposo e una corretta idratazione


Domani prima prova dell'esame di maturità per gli studenti delle scuole superiori. Ogni anno in occasione della maturità tra gli studenti si diffondono informazioni errate in merito alle procedure d’esame. Così per alcuni diventerebbe possibile conoscere le tracce in anticipo attraverso Internet oppure in altri sorge la convinzione di essere controllati dalle Autorità. È il risultato della ricerca realizzata da Skuola.net per la Polizia di Stato, su un campione di circa 2.500 studenti del quinto anno. Ben 1 su 5 crede di poter trovare su Internet le tracce delle prove d’esame e altrettanti sono convinti che la Polizia controlli i telefonini degli studenti per scoprire chi sta copiando. L’opinione è totalmente falsa perché il monitoraggio della rete non avviene con queste modalità. Con la campagna di sensibilizzazione “Maturità al sicuro”, la polizia postale in collaborazione con il portale degli studenti Skuola.net punta ad eliminare il fenomeno delle fake news, bufale e leggende metropolitane al fine di evitare agli studenti perdite di tempo prezioso e perdita di soldi, per alla ricerca della soffiata giusta.

Purtroppo anche la notte che precede l’esame, tantissimi ragazzi perdono il proprio tempo sulla rete nella speranza di conoscere le tracce con qualche ora di anticipo, ed è proprio per questo che i poliziotti del Commissariato di P.S. online sono a disposizione dei maturandi per rispondere a tutti i loro quesiti e dubbi sulle informazioni che circolano in Rete nelle ore immediatamente antecedenti la prova d’esame.

Un momento tanto temuto che, una volta passata l’ansia per il tema da svolgere, gli esercizi di matematica da risolvere e la versione di greco da tradurre, sarà ricordato da molti come uno dei più importanti traguardi raggiunti. Parliamo degli esami di maturità che, come ogni anno, impegneranno migliaia di studenti italiani. Per far fronte a questo periodo di forte stress i maturandi troppo spesso si lasciano andare al digiuno da “stomaco chiuso” e a tour de force di studio notturno. Niente di più sbagliato: per vivere questo periodo al meglio e non perdere energia e concentrazione è fondamentale non rinunciare alle giuste ore di riposo e mangiare leggero senza saltare i pasti. Un aiuto prezioso, ma troppo spesso sottovalutato, può arrivare anche dalla corretta idratazione.

In situazioni di tensione, come certamente sono gli esami finali per tanti studenti italiani, si tende a sudare di più, non solo a causa della temperatura più elevata tipica del periodo estivo - spiega Alessandro Zanasi, esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino e membro della International Stockholm Water Foundation - È quindi estremamente importante mantenere un adeguato livello di idratazione, per tenere alta la concentrazione e l’attenzione, oltre che aiutare la memoria”.

Il sindaco di Prato Matteo Biffoni e l'assessore alla Pubblica istruzione Maria Grazia Ciambellotti mandano i loro auguri ai ragazzi: "Vivete l'esame di maturità con tensione positiva e tanto entusiasmo, è un momento importante che resta indimenticabile per sempre. Da parte nostra un grande in bocca al lupo a tutti". Domani mattina alle 9 il sindaco porterà simbolicamente il proprio in bocca al lupo di persona agli studenti del liceo scientifico Livi.

Redazione Nove da Firenze