Rubrica — LifeStyle

Giornata Malattie rare: a Fiesole gara cicloturistica solidale

Appuntamento domenica 23 febbraio con “Cycle4rare”


Pedalata solidale, immersi nello splendido scenario delle colline fiesolane. Due percorsi differenti, a seconda del proprio livello di competitività, per una corsa particolare, in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare. È il raduno cicloturistico “Cycle4rare”, organizzato da UNIAMO - Federazione Italiana per le Malattie Rare, insieme all’associazione sportiva Fiesole Cycling Collective, in programma domenica 23 febbraio presso la Casina Rossa, nel Campo Sportivo Poggioloni in Via di Bugia 55 a Caldine (Fiesole), con partenza alla francese dalle 8.30 alle 9.30.


Due i percorsi proposti, entrambi con partenza e arrivo a Caldine. Il corto (circa 50 Km) attraversa Fiesole, Olmo, Pratolino, Vaglia, San Piero a Sieve e Polcanto. Il medio (circa 80 Km), sale a Fiesole per poi scendere in direzione Compiobbi, risalire da Monteloro e da qui proseguire verso Pratolino, San Piero a Sieve e Scarperia, per rientrare da Polcanto. Un punto di ristoro è previsto a Pratolino, e una merenda finale attenderà i ciclisti all’arrivo.Il raduno, uno dei primissimi appuntamenti della stagione cicloturistica, è aperto a tutti i tesserati UISP e a tutti gli altri enti della consulta in regola con il tesseramento 2020. Sarà possibile partecipare anche in modalità “raduno autogestito”. Per i primi 150 iscritti è previsto un “pacco gara” contenente omaggi concessi da realtà operative del territorio sensibili all’aspetto benefico dell’evento. Saranno premiate le prime 10 società ciclistiche partecipanti. L’iscrizione simbolica sarà pari a 10€ e l’incasso relativo sarà interamente devoluto ad UNIAMO.

La conferenza stampa di presentazione si terrà il 21 febbraio, ore 12, in Sala Barile presso il Palazzo del Pegaso in via Cavour 4, a Firenze. Parteciperanno il Presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, il sindaco di Fiesole Anna Ravoni, la Presidente UNIAMO Annalisa Scopinaro e il Presidente Fiesole Cycling Collective, Francesco Sottili.

La Giornata delle Malattie Rare è stata istituita nel 2008 scegliendo la data del 29 febbraio (un giorno raro per i malati rari). Nel corso degli anni è diventata un evento di portata mondiale, coinvolgendo oltre 80 paesi. Si stima che le persone con malattie rare siano oltre 30 milioni in Europa, 1.200.000 in Italia.

UNIAMO F.I.M.R. è la Federazione delle associazioni di pazienti affetti da malattie rare ed è Alleanza Nazionale Italiana di EURORDIS - Rare Disease Europe. Mette al centro della sua azione l’attenzione ai bisogni dei pazienti e delle loro famiglie ed è al loro fianco con il fine di “migliorare la qualità di vita delle persone colpite da malattia rara, attraverso l’attivazione, la promozione e la tutela dei diritti dei malati rari nella ricerca, nella bioetica, nella salute, nelle politiche sanitarie e socio-sanitarie”. Il Fiesole Cycling Collective (FCC) è un gruppo aperto di persone che amano il ciclismo, fondato a Fiesole, nel 2019.

L’iniziativa è sostenuta da ABOCA Spa, CSL Behring, Ludovico Martelli SPA, Istituto Farmaceutico Militare di Firenze, Agenzia della Difesa, Pro Bike Firenze, Enervit, DuePiFiesole, ProLoco di Fiesole, Polisportiva PVM Valle del Mugnone, Quelli di Pratolino, Cicli Conti Firenze.

Per informazioni sull’iscrizione a questo evento www.fiesole.cc/cycle4rare.
La Giornata Malattie Rare è sostenuta da Shire (ora parte di Takeda), Roche, Sanofi Genzyme, Biogen, Aboca, Novartis, Pfizer, Kyowa Kirin e Csl Behring.

Redazione Nove da Firenze