Mercato immobiliare: regge solo il lusso o nemmeno quello?

Abbiamo esaminato un po' di dati e sentito alcuni esperti per capire se è ancora vero che è il solo lusso a tenere a galla il settore in Italia o se inizia ad essere in crisi anche quello...


CRISI — Ormai se ne sono accorti un po' tutti, non solo gli esperti del settore o i diretti interessati: in Italia è in forte crisi anche il mercato immobiliare.

Le cifre diffuse da Fiaip però sono davvero sconfortanti: nel nostro Paese nel quinquennio 2007-2012 le vendite di immobili sono calate addirittura del 40%.
Nell'ultimo anno inoltre i prezzi delle case hanno fatto registrare una diminuzione del 12% (del 25% se confrontiamo i prezzi medi dello scorso anno con quelli del 2008.).

E' vulgata comune che a tenere a galla il settore ci abbiano pensato in questi ultimi anni i soli immobili di lusso, e questo tanto in Italia quanto a livello internazionale.

Stando a quanto emerso nel recente MEETIN - Meeting immobiliare di Napoli ad esempio, tale assunto sembrerebbe confermato anche nel nostro Meridione.

Se negli ultimi cinque anni le compravendite e la realizzazione di nuove costruzioni hanno subito una contrazione del 40%, la vendita di appartamenti più grandi e di immobili di lusso nei quartieri più prestigiosi della città partenopea (Posillipo, Vomero, Chiaia) ha invece tenuto.
Stesso discorso per gli immobili sulla costiera sorrentina, che non hanno registrato nemmeno dei cali nei prezzi di vendita.

Dei primi pareri in controtendenza sembrano invece provenire dal Nord d'Italia, ed in particolare da Milano.

Secondo quanto scrive Giovanna Valsecchi su Immobiliare.it News, sembra che anche la fascia alta del mercato - che finora non era stata minimamente toccata dalla crisi - stia iniziando ad accusare un po' il colpo: le proprietà di prestigio del capoluogo lombardo infatti, sarebbero arrivate a costare il 20-25% in meno rispetto a cinque anni fa.

E se non si può parlare di una vera e propria crisi sembrerebbero comunque evidenti i segnali di una certa frenata del mercato del lusso.

Sembra che in questo momento gli unici che possono permettersi spese di un certo tipo - parliamo di cifre che possono anche superare i 19.000 euro per metro quadrato - siano imprenditori appartenenti ai settori che stanno resistendo di più alla crisi, come quello della moda o della telefonia ad esempio, o i super ricchi provenienti dalla Russia o dai Paesi arabi.

A confermare il trend, in qualche maniera, ci sono anche i dati diffusi lo scorso 6 marzo dall'Osservatorio Residenze Esclusive, promosso da Tirelli & Partners, e relativi al secondo semestre del 2012 nelle città di Milano e Roma.

Secondo tali dati gli immobili di lusso faticano a trovare compratori e così si allungano pure i tempi di vendita.

Secondo Casa24Plus ad esempio, a Milano, per le case aventi un valore superiore ai 7.000 euro al metro quadro, i tempi medi di vendita supererebbero ormai i 16 mesi (nel 2010 erano inferiori all'anno).

Abbiamo voluto approfondire la questione sentendo anche il parere di Dimitri Corti della Lionard Exclusive Real Estate, agenzia immobiliare di Pistoia specializzata nella vendita di immobili di prestigio in Italia.

Secondo D. Corti non c'è in realtà una reale frenata perchè i venditori italiani sono sostanzialmente disponibili a valutare offerte anche molto al ribasso, consentendo comunque di arrivare alla vendita finale.

Ci conferma invece il fatto che gli acquirenti provengono quasi unicamente da Paesi quali Russia, Ucraina, Lituania, Kazakistan.

Ci dice poi che la Toscana resta in assoluto una delle regioni più ricercate, non solo in Italia ma anche nell'intera Europa.

Photo credits: www.lionard.com

Redazione Nove da Firenze