A Pistoia nasce la Consulta della professione infermieristica

Istituita da Opi Fi-Pt per dare voce agli infermieri nella realtà pistoiese


Valorizzare, nell’anno europeo dedicato agli Infermieri, il ruolo che la professione infermieristica svolge nella comunità pistoiese: nei servizi ospedalieri, territoriali e anche nell’esercizio della libera professione. Con questo obbiettivo nasce la Consulta della professione infermieristica di Pistoia, voluta dall’Ordine delle Professioni infermieristiche interprovinciale Firenze-Pistoia.

La Consulta è stata presentata durante un incontro al quale hanno preso parte il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, la vicesindaco Anna Maria Celesti, il presidente di Opi Firenze-Pistoia Danilo Massai, il vicepresidente David Nucci e il rappresentante dei giovani Infermieri Simone Lascialfari.

Costituita dagli infermieri operanti nei servizi territoriali e ospedalieri della realtà pistoiese, la Consulta sarà istituita nei primi giorni di settembre e avrà lo scopo di rappresentare ed evidenziare il ruolo infermieristico nella relazione con le istituzioni locali, per la tutela della salute dei cittadini e lo sviluppo dei servizi sanitari e socio-sanitari.

Uno degli obiettivi prioritari è quello di sviluppare un progetto di presenza degli infermieri nelle scuole a supporto dei dirigenti scolastici, dei professori e degli studenti con particolare attenzione ai temi correlati alla pandemia Covid-19. Sarà inoltre organizzato un incontro con gli infermieri laureati nella sede formativa Universitaria di Pistoia per evidenziare il ruolo determinante della formazione nel Polo Pistoiese.

«Auspico che all’iniziativa aderiscano gli Ordini delle altre professioni sanitarie – ha detto il presidente di Opi Firenze Pistoia, Danilo Massai – così da rivestire un ruolo multidisciplinare e rafforzare il ruolo della Consulta nella vita della città. Proprio in questo senso organizzeremo un evento rivolto a tutti i professionisti sanitari, per valorizzare il loro contributo nell’assistenza ai cittadini».

«Siamo molto soddisfatti della creazione della Consulta della professione infermieristica – ha detto il vicepresidente di Opi Firenze Pistoia, David Nucci –. Credo sia un modo efficace per valorizzare il ruolo degli infermieri e le loro competenze che possono essere messe a servizio della comunità pistoiese, anche alla luce dell’esperienza Covid e della necessità di fare prevenzione».

Redazione Nove da Firenze