ZTL notturna sperimentale, novità Linee Ataf e navette Parterre Leopolda

Firenze, ZTL no stop dall’8 giugno

I gestori di ristoranti e locali di somministrazione di alimenti e bevande operanti nella ZTL possono convenzionarsi gratuitamente con Firenze Parcheggi


Prende il via la sperimentazione della ZTL notturna con la revoca della finestra di accesso in orario 20-23 nei giorni di giovedì e venerdì. Nei settori A, B e O il giovedì e venerdì la ZTL entrerà dunque in vigore alle 7.30 del mattino e resterà operativa fino alle 3 del giorno successivo. Nessun cambiamento per il sabato: la ZTL inizia alle 7.30 per terminare alle 16 e poi riprendere alle 23 fino alle 3 di domenica. Per i settori F e G, quelli non compresi nella ZTL diurna ma soltanto nel provvedimento estivo notturno, restano in vigore gli orari consueti: quindi dalle 23 di giovedì, venerdì e sabato alle 3 del giorno successivo.

Per compensare questa chiusura verrà notevolmente potenziato il trasporto pubblico di collegamento tra il centro storico e i quartieri 2, 3 e 5, attraverso le linee 6, 11, 14, 17, 22 e 23 (oltre al bussino C3) che verranno prorogate fino alle 2 di notte nei giorni di giovedì, venerdì e sabato. Per il quartiere 4 tale funzione viene già svolta egregiamente dalla tramvia, che è attiva anch’essa fino alle 2 di notte nei giorni di venerdì e sabato.
Il bussino elettrico D circolerà dentro il centro storico giovedì, venerdì, sabato e domenica, fino a mezzanotte.
Entra inoltre in funzione giovedì, venerdì e sabato, ogni 8/10 minuti, un servizio navetta gratuito dai parcheggi del Parterre e di Porta a Prato-Leopolda. Chi lascia l’auto nel parcheggio avrà a disposizione gratuitamente la navetta che lo porterà in centro giovedì, venerdì e sabato, dalle 20 alle 2 del giorno successivo.

"Un provvedimento negativo per i residenti e per le attività commerciali del centro storico di Firenze, che resterà chiuso al traffico dalle 7.30 del giovedì alle 16 di sabato, con le assurde e inutili fasce di penetrazione dalle 3 di notte alle 7 di mattina. Una norma folle, senza senso, contro cui ci siamo battuti e continuiamo a batterci con la raccolta di firme" affermano il coordinatore fiorentino di Forza Italia, Marco Stella, vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, e il capogruppo del partito a Palazzo Vecchio, Jacopo Cellai.

"Questa scelta dell'Amministrazione Nardella isolerà ancora di più i residenti e gli esercenti del centro, penalizzando in modo grave le attività commerciali - accusano Stella e Cellai -. I residenti saranno isolati da amici e parenti per 3 giorni a settimana, e tutti i commercianti che hanno la loro attività in centro vedranno sfumare la possibilità di avere tra i propri clienti i fiorentini o le persone di fuori Firenze che vogliono passare una serata in un locale del centro della nostra città. Ci chiediamo con quale logica sia stato varato un provvedimento del genere. Purtroppo - osservano i due esponenti di Forza Italia - siamo di fronte a un'Amministrazione che cede alla volontà di comitati che, oltre ad aver fatto saltare i parcheggi sotterranei in centro, non rappresentano le istanze della popolazione, di cui si autoproclamano paladini. Ancora una volta la Giunta Nardella si dimostra lontana dalle esigenze di cittadini e commercianti, puntando su provvedimenti-spot varati con pressappochismo e senza capacità di tenere conto delle esigenze di chi in centro vive e lavora”.

Ecco i percorsi delle due navette

Porta al Prato (parcheggio), viale Fratelli Rosselli, piazza Gaddi, via Sogliani, via Pisana, Borgo San Frediani, via dei Serragli, via Santa Monaca (fermata), piazza del Carmine, piazza dei Nerli, Ponte Vespucci, Borgo Ognissanti, via degli Orti Oricellai, via della Scala,Porta a Prato (parcheggio).

Parterre (parcheggio), piazza della Libertà, via Cavour, via degli Alfani, Borgo Pinti, via Fiesolana, piazza Salvemini (fermata), via Sant’Egidio, via dei Pucci, via Cavour, via La Pira, via La Marmora, viale Don Minzoni, Parterre (parcheggio).

In più per il periodo sperimentale i gestori di ristoranti e locali di somministrazione di alimenti e bevande operanti nella ZTL possono convenzionarsi gratuitamente con Firenze Parcheggi: in questo modo sarà sufficiente che il cliente che lascia l’auto al Parterre o alla Leopolda faccia timbrare il ticket all’esercente per rendere gratuito il posteggio.
Da ricordare che è sempre consentito il transito per i veicoli a due ruote, i mezzi del car sharing e quelli elettrici; questi ultimi potranno transitare ma non sostare, ad eccezione di quelli in uso ai residenti. I taxi praticheranno tariffe agevolate per i giovani (tariffa disco taxi) e per le donne.

Redazione Nove da Firenze