ZTL no-stop a Firenze: raccolta firme di Forza Italia

Stella: "Con residenti e commercianti contro la decisione del Comune". L’assessore Giorgetti: “Venerdì l’incontro con i rappresentanti delle categorie economiche”. La consigliera Amato (AL) ha presentato una domanda di attualità: “Raccolta la proposta della mia mozione che ho dovuto ritirare nel gennaio scorso”


Firenze, 2 maggio 2017 - "Da oggi Forza Italia inizia la distribuzione dei moduli per la raccolta firme contro la ‘ZTL no stop’ che, nelle intenzioni del Comune, chiuderà il centro dalle 7:30 del giovedì alle 16:00 del sabato, penalizzando le attività commerciali e isolando ancora di più i residenti. Una decisione senza senso, di cui chiediamo la cancellazione tout court". Lo annuncia il coordinatore fiorentino di Forza Italia, Marco Stella, insieme al gruppo consiliare a Palazzo Vecchio presieduto da Jacopo Cellai, a tutti i membri del coordinamento comunale del partito e ai consiglieri del Quartiere 1 Alessandro Delfino e Roberta Pieraccioni. "Per tutto il mese di maggio - spiegano gli esponenti di Forza Italia - raccoglieremo le firme porta a porta, davanti ai locali e con gazebo e banchini, il primo sarà sabato prossimo in via Roma. Sarà possibile firmare anche presso le sedi dei gruppi consiliari del partito a Palazzo Vecchio, e in Consiglio regionale. Purtroppo siamo di fronte a un'amministrazione che cede alla volontà di comitati che, oltre ad aver fatto saltare i parcheggi sotterranei in centro, non rappresentano le istanze della popolazione, di cui si autoproclamano paladini". "Comitati e residenti sono in larghissima parte furiosi per questa decisione di ZTL allungata - sottolineano Stella, Cellai, i consiglieri e i membri del coordinamento azzurro -. Chi abita in centro si trova di fatto 'prigioniero' in casa propria, isolato da amici e parenti che vivono fuori dalla ZTL. Chi ha attività commerciali perderà tutti i clienti a cui viene vietato continuativamente l'ingresso per tre giorni di fila. Ancora una volta la Giunta Nardella si dimostra lontana dalle esigenze di cittadini e commercianti, puntando su provvedimenti-spot, privi di logica".

"Che gli esercenti ed i commercianti del centro storico paghino sulla loro pelle decenni di scelte sbagliate da parte della politica è un'ingiustizia bella e buona. Per anni l'amministrazione comunale ha favorito l'apertura indiscriminata di esercizi commerciali, ha permesso che venissero soppressi parcheggi, ha tollerato il proliferare di situazioni di illegalità ed oggi, quando si accorge di aver superato il limite, pensa di risolvere tutto blindando il centro storico dalle 7.30 del giovedì alle 16.00 del sabato". Così i capigruppo di Fratelli d'Italia di Forza Italia rispettivamente, Francesco Torselli e Jacopo Cellai. "Non ci stancheremo mai di ripetere - concludono Torselli e Cellai - degrado, illegalità e microcriminalità non si sconfiggono chiudendo, ma aprendo il centro storico. Esprimiamo intanto la nostra soddisfazione per la proposta, accettata dall'assessore Giorgetti, che è arrivata dai rappresentanti degli esercenti, di fare un giro nei punti più critici del centro storico, venerdì prossimo dalle ore 20.00: Fratelli d'Italia e di Forza Italia saranno presenti.

“Con l’assessore allo sviluppo economico Cecilia Del Re incontrerò i rappresentanti delle categorie economiche venerdì. In quell’occasione ci presenteranno le loro proposte e i loro dubbi che riporteremo alla giunta comunale”. È quanto dichiara l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti che oggi a margine del consiglio comunale ha incontrato una delegazione di esercenti del centro storico insieme all’assessore Del Re e a numerosi consiglieri comunali. “Ne parleremo in giunta – sottolinea ancora l’assessore Giorgetti – e il provvedimento è ancora in via di definizione nei dettagli. Intanto già oggi abbiamo approfondito il tema relativo ai collegamenti tra i parcheggi di struttura, in particolare quelli del Parterre e della stazione Leopolda, e il centro storico. Comunque il 1° giugno si prevede di partire con una sperimentazione che come tale sarà suscettibile di modifiche e aggiustamenti”. Infine sull’invito degli esercenti al sopralluogo venerdì sera l’assessore Giorgetti aggiunge: “Saremo presenti. L’Amministrazione comunale è sempre disponibile ad andare a vedere direttamente le situazioni segnalate dai cittadini. Io stesso effettuo continuamente sopralluoghi, e quindi nessun problema”.

“La ztl 24 ore estiva da giovedì a sabato è a tutela dei residenti del centro contro la movida molesta e la sosta selvaggia notturna, ma si può fare di più, specialmente per l'Oltrano, dove la situazione è più grave e più sentita dagli abitanti”. E' parzialmente soddisfatta Miriam Amato, consigliera di Alternativa Libera, che dopo l'annuncio del nuovo provvedimento della giunta, in vigore da giugno, ha subito presentato una domanda di attualità per la prossima seduta del Consiglio di martedì prossimo."Nella sostanza viene raccolta parzialmente la proposta della mia mozione che ho dovuto ritirare nel gennaio scorso - sottolinea Amato - avevo chiesto di realizzare in Oltrarno una ztl sperimentale, attiva 24 ore su 24, per 7 giorni settimanali, nel periodo in cui vige la ztlestiva per il centro storico, così da consentire la vivibilità dei residenti di questa parte del centro, ma dopo sei mesi di lunga, alterna e osteggiata discussione in commissione ambiente-trasporti,ho ritirato la mozione, per evitare che fosse bocciata e la proposta non avesse più seguito". Adesso il nuovo provvedimento della giunta sullo stop di 24 ore si estende all'intera ztl, sottolinea al consigliera, ma è limitato dal giovedì mattina al sabato pomeriggio. Così la consigliera di opposizione rilancia e con la domanda di attualità chiede alla giunta "se intenda prevedere e modificare il prossimo provvedimento di ztl24 ore dal giovedì al sabato, da giugno a ottobre, estendendolo a sette giorni settimanali, in Oltrarno, così da contrastare la movida selvaggia e la sosta selvaggia così rilevanti in quel quartiere e così come richiesto dagli stessi residenti". E infine Amato chiede "anche interventi preventivi di maggiore protezione della ztl, con l'installazione o spostamento di porte telematiche all'ingresso della ztl O di Oltrarno, in piazza Goldoni e all’inizio di Borgo S,Frediano, così come era stato indicato nella mozione n.1239/2016 - ZTL in Oltrarno attiva 24 ore su 24".

Redazione Nove da Firenze