Weekend del 2 giugno: tre giorni di cultura, divertimento, fiori, gusto, salute, sport e turismo

I programmi di tutti gli eventi a cui partecipare


Giovedì 1° giugno Palazzo Strozzi dedica una serata speciale ai giovani con l’evento #StrozziNight. L’evento è organizzato dal gruppo di studenti del Liceo Michelangiolo e dell’ISIS Machiavelli-Capponi di Firenze coinvolti nel percorso di Alternanza Scuola-Lavoro organizzato a Palazzo Strozzi. In occasione della serata Palazzo Strozzi si animerà con una serie di iniziative e attività ideate direttamente da questo gruppo di giovanissimi per gli spazi della mostra Bill Viola. Rinascimento elettronico e del cortile rinascimentale del Palazzo. All’interno dell’esposizione il gruppo di studenti sarà a disposizione del pubblico per discutere e introdurre le opere di Viola e dei maestri rinascimentali a confronto. Nel cortile, invece, sarà organizzata un'attività di Light Painting, una tecnica fotografica che permetterà ai visitatori di "dipingere" i propri scatti utilizzando diverse sorgenti luminose. La serata sarà accompagnata da uno speciale aperitivo con dj-set di Biga e Millelemmi, dalle sonorità tropical, funk, soul e hip hop. L’evento costituisce il momento conclusivo del percorso di formazione del gruppo di Alternanza Scuola-Lavoro presso la Fondazione Palazzo Strozzi, che nel corso di 7 mesi ha permesso a un gruppo di 14 studenti di confrontarsi con i processi che stanno dietro l’organizzazione delle mostre e degli eventi della Fondazione Palazzo Strozzi. Per la serata del 1° giugno gli studenti sono stati chiamati a organizzare, con il coordinamento del team della Fondazione, tutti gli aspetti dell’evento, dall’organizzazione del concerto in cortile alla produzione dei materiali promozionali, alla comunicazione tramite i canali social dell’evento. Nel corso della serata sarà presentato il video Désir mimétique frutto della collaborazione della Fondazione Palazzo Strozzi con l’artista fiorentino Jacopo Jenna e il Liceo Victor Hugo di Firenze. Il video conclude e racconta il laboratorio dedicato alla performance e al linguaggio del video condotto dall’artista che ha coinvolto un gruppo di circa trenta bambini tra i quattro e cinque anni. Saranno inoltre presentati alcuni elaborati incentrati sulla rappresentazione del territorio prodotti dalle classi di scuola secondaria di secondo grado toscane che nel corso dell’ultimo anno scolastico hanno aderito al progetto Educare al presente. L’arte contemporanea nelle scuole, realizzato grazie al supporto e alla collaborazione di Publiacqua e Water Right and Energy Foundation.

Due appuntamenti per approfondire la conoscenza dell'arte e della storia della Comunità ebraica. Venerdì 2 giugno sono in programma alle 11 e alle 15.30 due visite guidate a cura di CoopCulture alla Sinagoga e al Museo. Inaugurata nel 1882, qualche anno dopo l'Emancipazione degli ebrei italiani avvenuta nel 1861 con la proclamazione dell'Unità d'Italia, la Sinagoga è uno degli esempi più significativi in Europa dello stile esotico moresco, presenta elementi arabi e bizantini e una imponente facciata rivestita di lastre di travertino bianco e di pietra calcarea rosa. I migliori artigiani e artisti collaborarono alla decorazione del nuovo Tempio, esempi di raffinato artigianato si possono ammirare al suo interno, come le decorazioni con pitture a secco, gli apparati lignei e molti altri preziosi dettagli come l'antico organo dalla fabbrica Locatelli che fu collocato a destra dell'Aron Ha-Kodesh. Risale invece al 1981 il primo nucleo del museo Ebraico, completato con un secondo allestimento nel 2007; il percorso museale è diviso in due sezioni: in una si trovano gli arredi cerimoniali utilizzati nella sinagoga, nell'altra quelli per il culto domestico. Una stanza è dedicata alla Shoà. Per parteciparsi è necessario presentarsi in biglietteria 15' prima dell'orario di partenza della visita, posti limitati. Costo 7 euro a persona, gratuito fino a 6 anni; 5 euro per studenti (max 25 anni).

Il meeting Internazionale di Firenze nel 60° anniversario della mitica Fiat 500 è un appuntamento molto atteso dai cinquecentisti, a maggior ragione per questa edizione 2017. L'evento si terrà nei giorni 3 e 4 giugno. Il sabato è prevista una visita guidata a Palazzo Vecchio e al Salone dei 500; a seguire un tour in auto fino a raggiungere la bellissima località di San Casciano. La domenica mattina il ritrovo sarà in Piazzale Michelangelo, con una splendida vista sulla città. A seguire le auto percorreranno un tratto di strada in un colorato e festoso corteo, sino a raggiungere il ristorante "La Certosa" per pranzo. Da qualche anno il coordinamento di Firenze si ingegna a promuovere il raduno con divertenti video dedicati a famosi film: quest'anno il teaser è ispirato alla pellicola di Mario Monicelli del 1975, Amici Miei. A rendere memorabile questo evento anche i gadget previsti: una maglietta celebrativa dei 60 anni ed un originale orologio personalizzato per ciascun partecipante. Per maggiori informazioni contattare Matteo Cascella: 329 8229191.

Da venerdì 2 a domenica 4 giugno l'Associazione Italiana Città della Ceramica, della quale fa parte anche il Comune di Impruneta, organizza la manifestazione "Buongiorno Ceramica". Si tratta di un evento durante il quale le amministrazioni, insieme ai produttori locali, organizzano iniziative di promozione e valorizzazione delle produzioni locali di terracotta, cercando in particolare di realizzare una commistione fra arte, tipicità locali ed eventi che possano dare risalto alla ceramica, protagonista della manifestazione. A Impruneta il 2017 è l'anno dell'ottenimento del marchio della Ceramica Artistica Tradizionale, riconosciuto dal Ministero dello Sviluppo Economico, che permette l'identificazione e la tutela dei prodotti in terracotta imprunetina. Le fornaci resteranno aperte nei pomeriggi di sabato e domenica. All'interno di ciascuna di esse un'azienda agricola del territorio esporrà i propri prodotti. Inoltre, in ogni fornace, sarà presente una delle opere esposte a palazzo Medici Riccardi nell'àmbito della mostra Musiwa (giunta alla sesta edizione), conclusasi lo scorso 16 maggio, con opere di artisti pittori e scultori di portata internazionale fra i massimi del panorama internazionale.

Grande attesa per il concerto di Bobo Rondelli che si terrà giovedì 1 giugno alle ore 21.30 in Piazza Machiavelli durante la 60° edizione della Mostra del Chianti di MontespertoliL’artista torna sulla scena musicale toscana dopo il successo riscosso nel 2016 nei teatri e nei festival italiani con lo spettacolo ispirato dal suo decimo disco, tributo al compaesano Piero Ciampi, “Ciampi ve lo faccio vedere io”. Da anni Bobo Rondelli calca i palcoscenici di tutta Italia e il 2014 ha segnato la sua consacrazione mediatica con partecipazioni prestigiose a show televisivi e radiofonici, compresa un'intensa e incessabile attività live.

Per tutti gli appassionati di piante, fiori e decori appuntamento a Gaiole in Chianti, venerdì 2 giugno con il tradizionale mercato dei fiori di Gaiole. Piazza Bettino Ricasoli, dalle 10 alle 19, accoglierà floricoltori e vivaisti provenienti da tutta la Toscana che esporranno il meglio delle loro produzioni. La manifestazione è promossa e organizzata dal Comune di Gaiole in Chianti. 

Dal 2 al 4 giugno, tre giorni di festa a Castellina in Chianti: grazie alla manifestazione Pentecoste a Castellina che, giunta alla 21° edizione, proporrà un programma ricco di eventi enogastronomici e culturali. Padrona di casa l’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti, che con la collaborazione del Consorzio “Amo Castellina”, GIG e dalla Filarmonica di Castellina in Chianti, organizzerà gli appuntamenti di questo lungo fine settimana. Cornice suggestiva della manifestazione sarà come sempre il camminamento medievale di via delle Volte, dove il venerdì sera (2 giugno) alle ore 20.00, si svolgerà l’ormai celebre cena “A Cena con il Classico”: un evento, aperto al pubblico su prenotazione, curato dal ristorante Albergaccio di Castellina in Chianti. Nei pomeriggi di sabato e domenica, 3 e 4 giugno lungo via delle Volte i produttori di Castellina presenteranno i loro Chianti Classico. La musica accompagnerà la kermesse enogastromica: sabato 2 giugno in Piazza del Comune dalle 19 in poi concerto del trio “Legacy Trio” con Daniele Chiantese alla batteria, Dario Zeno al piano e Andrea Rosatelli al basso. Domenica 4 giugno sfilata di bande ospiti della Filarmonica di Castellina. Sabato 3 giugno “Notte Bianca straordinaria” al Museo Archeologico del Chianti Senese. In programma anche altri importanti appuntamenti: Venerdì 2 Giugno alle ore 15,00 in Piazza del Comune evento ludico, “Gimkana di Pentecoste”, un appuntamento aspettato dai ragazzi di Castellina, un percorso in montain-bike lungo le vie del paese con gimkana in Piazza, rivolto ai ragazzi dai 6 ai 13 anni e lauta merenda per tutti i partecipanti. Sabato 3 Giugno alle ore 17.00 alla Casa Dei Progetti una tavola rotonda sull’argomento “Chianti: sicurezza agroalimentare del territorio e dei cittadini”, con l’intervento del Colonnello Brogi dei carabinieri-forestali di Siena.

Una festa a chilometri zero che promuove il turismo sostenibile. Il 2, 3 e 4 giugno a Londa ci sarà la terza edizione della “Festa saggia il Fusigno d’Estate” organizzata dalla Pro Loco con la partecipazione di molte associazioni locali e il patrocinio del Comune. La manifestazione, che aprirà la stagione estiva, riunirà al suo interno tanti eventi diversi, volti a promuovere e valorizzare il territorio londese, il suo patrimonio ambientale, storico e culturale e i suoi prodotti gastronomici, tra cui il rinomato Bardiccio, che potrà essere degustato cucinato in vari modi presso gli stand assieme a formaggi caprini e ovini, salumi, olio e vino, birre e succhi di frutta artigianali. Il Fusigno d’estate di Londa risponde ampiamente a queste caratteristiche, proponendo il meglio dei suoi prodotti tipici e coinvolgendo nella promozione tutte le associazioni del territorio. Il programma della festa si apre venerdì 2 giugno con l’escursione sul "Sentiero per Londa”, l’anello CAI7 che attraversa 4 delle frazioni del Comune, passando da ville padronali, antichi mulini e chiese di notevole interesse storico, per giungere fino a Rincine dove, presso il maneggio "Il Bosco di Rincine", sarà possibile assistere al Carosello dei cavalli e i bambini potranno fare il Battesimo della Sella anche recandosi direttamente a Rincine con i propri mezzi, senza partecipare all'escursione. Nel capoluogo, alle ore 11.00, presso lo storico Palazzo Baglioni (Via Roma 32) ci sarà l'inaugurazione della mostra di pittura di talentuosi artisti locali intitolata "Assaggi d’arte” aperta al pubblico nei giorni della festa e l'Aperitivo Saggio, organizzato dal Bar Il Ponte con degustazione di vini locali accompagnati da assaggi di prodotti del territorio. Il 3 Giugno in Piazza della Repubblica dalle ore 15 saranno aperti gli stand enogastronomici della Pro Loco e delle associazioni e il mercatino dei produttori a km 0. Ibambini potranno partecipare al laboratorio didattico-alimentare sulla stagionalità di frutta e verdura e sul mangiare sano, “il Tagliere della Salute” curato dall'associazione "La casa del sole della luna". Subito dopo, alle 18, si esibirà il coro multietnico Libere Voci dal Mondo dell’associazione Piero Farulli a cui seguiranno la Cena Saggia, la magia delle bolle giganti e la musica piano bar per divertirsi e ballare insieme. Domenica 4 dalle ore 15 saranno aperti gli stand enogastronomici di Pro Loco Londa e Foresta Modello Montagne Fiorentine, il mercatino dei produttori a km 0 e delle associazioni del territorio e alle ore 17 ci sarà l’esibizione del gruppo folkloristico di Campi Bisenzio, i "Cantantutticantanchio", che aprirà la 5^ rappresentazione della Festa Contadina del Comitato Presepe Vivente, con scenette in vernacolo e canti popolari toscani che fondono cultura locale e tradizioni.

Domenica 4 giugno, come ogni prima domenica del mese, dalle ore 20 alle 24 ingresso gratuito per i residenti in Toscana al Centro Pecci di Prato. Coloratissima la performance “Compagnia compagnia” del francese Jérôme Bel alle ore 21. Dopo la performance il coreografo accompagnerà in una visita alla scoperta della mostra a lui dedicata. Un’occasione unica per conoscere la sua arte e la genesi della sua opera. Info e prenotazioni: tel. 0574 531841.

Sabato 3 e domenica 4 giugno le strade del centro storico di Arezzo tornano ad animarsi in occasione della Fiera Antiquaria, l’evento nato dalla passione e dall’amore per il collezionismo dell’antiquario Ivan Bruschi, che nel 1968 ha dato vita a questa grande realtà aretina. In occasione del weekend dell’Antiquaria sarà possibile visitare la Casa Museo Ivan Bruschi e la Galleria Bruschi con un biglietto cumulativo al prezzo speciale di 6€ anziché 8€. Un’occasione per scoprire la collezione del celebre antiquario aretino proprio nei giorni dell’evento che lo ha reso celebre. Alla Casa Museo si possono ammirare oltre diecimila oggetti, manufatti antichi ed opere d’arte di rara bellezza, situati nei tre piani del trecentesco Palazzo di Corso Italia, e visitare le suggestive terrazze, per poter contemplare in modo unico la splendida facciata della Pieve di Santa Maria, una delle chiese tra le più antiche della città. Il biglietto ridotto permetterà di visitare anche la Galleria Ivan Bruschi, lo spazio espositivo della Fondazione dedicato all’arte contemporanea che in questo momento ospita la mostra “Tristan’s Ascension” del maestro della video-arte americano Bill Viola. La videoinstallazione è in collegamento con la grande mostra monografica sull’artista Bill Viola. Rinascimento Elettronico di Palazzo Strozzi a Firenze ed è visibile alla Galleria Ivan Bruschi in prima nazionale.

Le stalle di chianina aperte, la grande disfida della chianina, cento bistecche di chianina e tanto altro ancora. La tredicesima edizione de "La valle del gigante bianco" vive il suo secondo e ultimo fine settimana con un ricco programma di iniziative che, da giovedì 1 a domenica 4 giugno, saranno tutte dedicate alla valorizzazione della razza chianina nella sua zona d'origine. Organizzato dagli Amici della Chianina, l'evento avrà la propria sede principale a Bettolle, ma sarà poi dislocato anche in tante altre location della Valdichiana aretina e senese. Il primo grande appuntamento da segnare nel calendario è "Stalle di chianina aperte" che, da venerdì a domenica, permetterà di visitare i principali allevamenti della chianina dislocati nella vallata tra Foiano della Chiana, Sinalunga e Trequanda. La rassegna terminerà poi con la rievocazione storica di un matrimonio contadino in Valdichiana tutto ambientato nella società agricola degli anni '50.

Anche quest'anno a Casole d'ElsaCasole d'Elsa si svolgerà la mostra mercato “CASOLE ANTIQUA” alla quale partecipano espositori di provenienti da tutta la Toscana con oggettistica, mobili, quadri e altre curiosità faranno da contorno al centro storico della nostra pittoresca cittadina medioevale che è la location perfetta per questo tipo di manifestazione. La mostra aprirà il 2 giugno alle ore 9:00 per concludersi la sera stessa alle ore 20:00 circa. L’ingresso è gratuito. Nell'occasione potrete visitare il Museo Civico Archeologico e della Collegiata che espone due bellissime collezioni, una artistica e una archeologica e ammirare la bellissima collegiata di Santa Maria Assunta. Il museo sarà aperto dalle ore 10:00 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 18:00.

Il mondo fantastico e immaginario del mago di Oz entra nel Castello di Monteriggioni. L’appuntamento è per venerdì 2 giugno, con la quarta edizione di ‘Monteriggioni Il Castello dei Balocchi’ che animerà il borgo a partire dalle ore 11 con spettacoli di giocoleria, magia e fachirismo, accompagnati da esibizioni e musica itineranti che sapranno coinvolgere i bambini e le loro famiglie in atmosfere ricche di gioco, sogno e divertimento. L’evento è promosso dal Comune di Monteriggioni in collaborazione con Extempora. Il Mago di Oz è una storia che appassiona, da sempre, adulti e bambini e nella giornata del 2 giugno tutti potranno rivivere la fiaba di Lyman Frank Baum per arrivare al palazzo di Smeraldo e aiutare Dorothy a tornare a casa, dopo aver incontrato lungo le vie del Castello di Monteriggioni strani personaggi, ostacoli da superare e storie da ascoltare. ‘Monteriggioni Il Castello dei Balocchi’ si aprirà alle ore 11 all’arco di ingresso del Castello, con un happening di apertura in compagnia dei personaggi del mondo di Oz, ed entrerà nel vivo nelle diverse aree gioco allestite nel borgo e dedicate alla fiaba: ‘Dall’oculista di Oz’, ‘Con il coraggio’, ‘Con il cuore’, ‘Con il cervello’ e ‘Palazzo di Smeraldo’. Nel borgo, inoltre, saranno allestiti un’area relax e il ‘Giardino Stregato’. Dalle ore 11.30 alle ore 16, spettacoli di giocoleria animeranno l’area ‘Con il Cuore’ e saranno affiancati, dalle ore 14 alle ore 18, da spettacoli di fachirismo, mentre l’area "Palazzo di Smeraldo” ospiterà spettacoli di magia del Mago di Oz, in programma alle ore 12.30, alle ore 15, alle ore 17 e alle ore 18.15. A partire dalle ore 11.30, inoltre, le vie del borgo saranno animate da esibizioni itineranti di spaventapasseri dalle gambe lunghe e, dalle ore 15, da musica itinerante con le Arpie. Le altre aree gioco, infine, ospiteranno per l’intera giornata laboratori e giochi per adulti e bambini, prima del gran finale in programma alle ore 18.45 in Piazza Roma.

Un’occasione unica per degustare il meglio della produzione vinicola della Berardenga esplorando i segreti di alcune opere inedite dell’arte. Ritorna a gran voce la quinta edizione di “Castelnovino”, l’evento dedicato alle eccellenze enologiche che si svolgerà venerdì 2 giugno a Castelnuovo Berardenga, nella suggestiva Villa Chigi Saracini. L’iniziativa sarà patrocinata dal Comune di Castelnuovo Berardenga e con il sostegno degli sponsor Castello di Bossi, Consorzio Vino Chianti Classico, Castel Monastero e Mediterranea Onlus. Un grande spettacolo di gusto e bellezza che come ogni anno unisce enogastronomia, cibo di strada, arte e buon gusto per valorizzare le eccellenze del Chianti Classico. Dalle ore 17 alle 24 a fare da protagoniste saranno le aziende delle colline del Chianti, accompagnate da ‘piatti del buongusto’ preparati da quattro ristoranti di Castelnuovo Per questa quinta edizione hanno voluto essere presenti con i loro vini e le loro eccellenze le seguenti aziende: Carpineta Fontalpino-Cresti, Fattoria di Petroio, Az. Agricola La Lama, Az. Agricola Pacina, Villa a Sesta, Fattoria di Corsignano, Felsina, Castello di Bossi, Az. Agricola Losi, Podere Scheggiola, Poderi di Miscianello, Tenuta D’Arceno, San Felice, Dievole, Poggio Bonelli, Lecci e Brocchi, Vallepicciola, Le Trosce. Un grande spettacolo di gusto e bellezza, nella location d’eccellenza di Villa Chigi i cui giardini ospiteranno anche spazi dedicati alla gastronomia grazie alla partecipazione di Ristorante Quei 2, il Bivacco, Enoteca Bengodi, AnonimaX e Castelnovino Dessert, rinomati locali del borgo.

“Borgo in festa” torna ad animare Castiglioncello del Trinoro, nel comune di Sarteano, tra giovedì 1 e venerdì 2 giugno. Questo è il luogo che offre probabilmente il più bell’affaccio sul monte Cetona e sulla val d’Orcia (patrimonio Unesco). Sarà come sempre di Sant’Andrea (dai colori rosso blu), contrada della giostra del Saracino sarteanese, la volontà di valorizzare il suo territorio con questa iniziativa che si svolge per due giorni, forte del grande successo registrato nelle otto edizioni precedenti.
Saranno due giornate all'insegna dei sapori della Val d'Orcia. Il programma prevede per giovedì 1 giugno cena “nell’aia di Sabatino” con i piatti poveri della Val d’Orcia. Alle ore 22 concerto Soul, funky, rock'n roll in piazza con Lucia Nuzzo & Bit (Lucia Nuzzo, voce; Danilo Fiorucci, basso; Andrea Valentini, chitarra; Dado Pecchioli, batteria). Il giorno dopo, venerdì 2 giugno, è in programma il tradizionale “pranzo dell’oco” (prenotazione telefonando a Giancarlo Betti 346 500 6646) e alle 16 premiazione del concorso "Il mio Saracino". In programma anche una mostra dei disegni dei bambini della scuola primaria.

Torna la Festa degli antichi mestieri a Radicofani, come ogni anno intorno al 2 giugno, e questa volta si arricchisce di uno straordinario evento: Val d'Orcia in swing. Nella musica (sia pure importata dall'America), e negli attrezzi contadini, nelle realizzazioni artigiali, negli abiti dei figuranti, sarà come tronare agli anni Trenta del secolo scorso. Si comincia nel giorno della Festa della Repubblica, con l'apertura della festa e la sfilata di macchine agricole. Poi, l'attesa rievocazione della trebbiatura con macchine d'epoca (ore 15,30) e l'accimatura del pagliaio. Sabato 3 giugno da non perdere la cena con pizza (ore 19,30) abbinata alla visione della finale di Champions League sul maxischermo. Al termine della partita, un concerto degli “Hullers”. Domenica 4 giugno (ore 10) la festa viene aperta dallo “sdigiuno contadino” e dalla riproposizione della trebbiatura con macchine d'epoca (ancora alle 15,30). Ma sopratutto, saranno tre giorni di richiamo per ballerini e ballerine. Si potranno rivivere le atmosfere che si respiravano nelle campagne più di settanta anni fa, mentre i maestri di Lindy Hop Mara e Giuliano, ospiti del Val D'Orcia in swing, coinvolgeranno i partecipanti, principianti e non, con lezioni tematiche libere durante l'intera giornata. Un grande appuntamento è previsto per la sera del 2 Giugno: oltre a poter degustare, presso gli stand allestiti per la festa, una cena tipica toscana, ci sarà la possibilità di muovere i primi passi di questo coinvolgente ballo con una lezione gratuita dei maestri Mara e Giuliano. A seguire, un concerto degli Henzapoppin's Choo- Choo Train che ci permetteranno, con il loro carico di entusiasmo e bravura, di far scatenare gli appassionati nel tipico ballo “dondolante”, da cui il nome, in inglese. Alla Festa di Radicofani è prevista la partecipazione straordinaria dell'associazione degli antichi mestieri di Equi Terme, senza dimenticare le cantine aperte nelle vie del borgo e le comparse locali: fabbri, falegnami, calzolai, lavandaie, ricamatrici, artigiani. Stand gastronomici al coperto e vendita di prodotti di filiera corta e artigianali, completano una proposta di grande attrazione, all'ombra della famosa rocca.

Dalla sinergia di quattro associazioni nasce il progetto di Fortezza in fiera: Salute, Gusto e Cultura, un evento in programma a Livorno nella location della Fortezza Vecchia dal 1 al 4 giugno prossimi, allo scopo di promuovere e valorizzare le bellezze culturali della città di Livorno. Ogni giornata avrà un tema dominante che indirizzerà i dibattiti, i convegni, gli spettacoli. Il giorno 1, data di inaugurazione alla presenza delle Autorità patrocinanti, sarà dedicato alla Salute con un seminario sulla prevenzione, corretti stili di vita e vaccinazioni, mentre al pomeriggio un convegno (accreditato ECM) sui Trapianti e donazioni di organi. Alla sera spettacolo teatrale con Emiliano Geppetti. Il giorno 2, invece, sarà dedicato al Gusto con un incontro al mattino sulla presenza storica della cucina a Livorno al tempo dei Medici, crocevia mondiale di traffici navali mercantili; al pomeriggio presentazione di un libro sulla sana alimentazione e un corso sulle proprietà e degustazione dell'olio. Per il giorno 3 la tematica è quella della Cultura, soprattutto sulla presenza a Livorno di monumenti da scoprire e riscoprire. Al pomeriggio due incontri: uno sul Corallo nel ‘600 (Utilizzi, benefici e credenze popolari) segue un convegno sulla Fortezza Vecchia, la sua storia, il suo presente e il suo futuro. Il 4 giugno, giornata conclusiva, sarà riassuntiva delle tematiche affrontate e terminerà con un incontro sull'alimentazione, dalla dieta mediterranea alle nuove colture a scopo alimentare. Durante tutta la durata della fiera saranno presenti stand espositivi e commerciali a carattere enogastronomico e non soltanto, e la possibilità di visite guidate della Fortezza Vecchia e tour in battello lungo i “fossi”, i caratteristici canali Medicei con le Guide Storiche Livorno e Toscana. Tutti i giorni corso di degustazione “Il vino, istruzioni per l'uso” a cura di FISAR. Tutte le sere spettacoli di teatro, musica e altro. Il giorno 3 lo spettacolo dei “Joyful Gospel Ensamble” verrà posticipato alle ore 22,30 per permettere la visione della finale Champions League su maxi schermo. L'ingresso alla fiera è libero.

Aria, terra, acqua: sono le parole chiave della terza edizione di Outdoor Sports Festival, la tre giorni dedicata a tutte le discipline da praticare all’aria aperta che dal 2 al 4 giugno trasformerà il Golfo di Baratti in una festosa comunità di sportivi, curiosi e famiglie, unendo spettacolo e sport. Tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30 sarà possibile praticare in tutta sicurezza sport come SUP, kayak, surf, windsurf, diving, ma anche treeclimbing e orienteering per i più avventurosi, bootcamp per i più allenati e slacklining per chi volesse mettere alla prova il proprio equilibrio camminando su una corda sospesa. Sulla spiaggia saranno allestiti campi da beach tennis e beach volley, mentre alle spalle del mare, sul famoso “pratone” di Baratti, si troverà un’Area Mercato dove sostare anche per una bevuta rinfrescante o uno spuntino. Alla pratica dello sport si alterneranno momenti di puro spettacolo: venerdì 2 giugno alle 11.30 e alle 16.30 esibizione di bike trial con i fratelli Iacoponi di Rosignano, campioni italiani più volte protagonisti anche in tv, sabato 3 giugno alle 16.30 show a tutta adrenalina con le tute alari che volteggeranno nel cielo sopra il Golfo, tutti i giorni alle 17.30 dimostrazioni di Calisthenics, metodo di allenamento che unisce pose statiche molto coreografiche a movimenti aerobici, che culmineranno domenica 4 in una gara. Spazio anche alla cultura all’aria aperta venerdì 2 giugno alle 9.30, con l’ArcheoTrekking, visita guidata tra gli scavi archeologici tuttora in corso nell’area di Poggio del Molino e alla scoperta di Casa Balena e Casa Esagono, edifici progettati dal visionario architetto Giorgini immersi nel verde dei Parchi della Val di Cornia. Le passeggiate si ripeteranno tutti i giorni in versione più soft alle 12 e alle 14. E ci sarà anche una versione di mare, con il Swim Trekking in acqua alla scoperta di reperti e baie nascoste. Tra i momenti più attesi la trail running Storm The Castle, che attraverserà l’intera area archeologica di Baratti e Populonia fino all’antico borgo sabato 3 giugno, con partenza alle ore 18 per concludersi in spiaggia al tramonto, e la pedalata collettiva99CURVE – Bike and Wine, che porterà i partecipanti a spasso per le vigne lungo un percorso di 50 km, domenica 4 giugno con partenza alle ore 9 e tappe nelle cantine del territorio per degustare i prodotti locali. Tra gli appuntamenti più curiosi il meeting internazionale di Slacklining, l’abilità di camminare ed eseguire particolari evoluzioni su una corda sospesa. Diverse le “linee” che saranno allestite in spiaggia, compresa una fettuccia installata su un piccolo golfo, dove gli espertissimi daranno l’impressione di “levitare sulle acque”. Ma ci saranno anche momenti di relax, con lo yoga al tramonto e il cibo di qualità a cura del Comitato festeggiamenti di Piombino, grazie al quale sarà possibile gustare panini, insalate, piatti freddi e primi caldi di pesce, salsiccia e fagioli e altro comfort food sia a pranzo che a cena durante l’intero weekend (esclusa domenica a cena). Venerdì sera djset e party in spiaggia fino a mezzanotte, mentre sabato sera la protagonista sarà una frittura da record, preparata in una maxi padella di 3 metri.

Amici Miei Revival by Cinquino.it

Redazione Nove da Firenze