Vivaista alla Cooperativa di Legnaia, è assessore all'Ambiente

L’iniziativa di Confartigianato Firenze "Un giorno da artigiano" coinvolge tutta la giunta


 Dalla passione per il giardinaggio all’esperienza della cooperativa di Legnaia. L’assessora all'ambiente Alessia Bettini ha scelto di diventare vivaista per un giorno, partecipando, come hanno già fatto il sindaco Nardella, la vicesindaca Giachi e l'assessore Vannucci, all’iniziativa promossa da Confartigianato Firenze “Un giorno da artigiano" che vuole coinvolgere tutta la giunta fiorentina per dare risalto a professioni belle e antiche.


Bettini ha avuto così l’occasione questo pomeriggio di conoscere da vicino la realtà della cooperativa agricola di Legnaia, in Via di Sollicciano a Firenze, che è attiva sul territorio da oltre un secolo.

“Una realtà che è molto vicina al mondo dell’artigianato e alla Confartigianato in particolare – spiega Alessandro Vittorio Sorani, presidente di Confartigianato Firenze – e rappresenta un settore che negli ultimi anni ha visto una rinascita: dopo le grandi difficoltà in cui si sono trovate Pescia e Pistoia stiamo vedendo che il settore sta piano piano crescendo anche in realtà come Firenze e Prato”.


“Sono qui per imparare qualche segreto del vivaismo che considero un gran bel mestiere – commenta l’assessora Alessia Bettini - A me il giardinaggio è sempre piaciuto, gli dedico parte del mio tempo libero e lo consiglio a tutti. Mi fa piacere essere qui alla cooperativa di Legnaia per avere l'opportunità di conoscere più nel dettaglio una realtà importante del territorio”.

“Il nostro settore a Firenze è di nicchia – aggiunge Simone Tofani, presidente di Legnaia Vivai - siamo un vivaio particolare che produce piantine da orto destinate a chi coltiva per mestiere o per hobby, con buoni riscontri sul mercato. Questa iniziativa di Confartigianato è per noi un’occasione di grande visibilità: possiamo far vedere come opera la nostra realtà e l’importanza che ha sul territorio: la cooperativa di Legnaia ha 600 soci agricoltori che portano sulle tavole dei fiorentini ogni giorno prodotti ortofrutticoli di qualità e a chilometro zero”.

Redazione Nove da Firenze